Come memorizzare una poesia velocemente

Cultura

Come memorizzare una poesia velocemente

memorizzare poesie

Memorizzare una poesia aiuta ad apprezzarne meglio il suo significato. Ecco qualche pratico consiglio per aiutarti a memorizzare la tua poesia preferita.

Un versetto imparato a memoria ci accompagnerà per molti anni a venire. Memorizzare una poesia può aiutare ad apprezzarne meglio il suo significato, scoprire nuove intuizioni e sfaccettature sul brano ogni volta che lo si recita o rilegge. La memorizzazione può anche aiutare a capire l’intonazione ed il ritmo del poema e, ripeterlo più volte, aiuterà a comprendere meglio la struttura ed il suo scorrimento.

Memorizzare una poesia

Che sia per un compito scolastico o semplicemente per arricchire il proprio bagaglio culturale, imparare a memoria una poesia resta uno dei metodi migliori per omaggiare e riportare in vita le grandi opere di poeti immortali. Tuttavia, non è sempre facile ricordare grandi quantità di parole. Per fortuna abbiamo qualche “trucchetto” per aiutarti a migliorare la tua memoria. Ecco qualche consiglio utile:

Dividere la poesia in parti

Memorizza ogni parte prima di passare al pezzo successivo. Memorizza le parti in ordine sequenziale in modo tale da non confonderti.

Infine, ripeti la strofa imparata aggiungendo passo passo un nuovo pezzo. Dividere è meno stancante che imparare tutto in una sola volta, vero? Attenzione però a non troncare bruscamente una strofa. Tieni d’occhio la punteggiatura e fatti guidare da lei. Ad esempio: se alla fine del verso trovi un punto, vuol dire che è il momento giusto per fare una pausa e ripetere ciò che hai letto fin ora; se un verso termina senza punteggiatura non puoi assolutamente fermarti, con tutta probabilità si tratta di un enjambment, quindi il significato è strettamente legato al verso successivo.

Occhio alla rima

Tieni ben in considerazione la rima (se ce n’è una), ti aiuterà molto nel memorizzare il vostro gruppo di versi. Per esempio, se ti trovi in difficoltà con un verso che termina con “muro”, ti puoi ricordare che è raggruppato con verso terminante in “duro”. La rima baciata è la più indicata per questo tipo di aiuto.

Mantenendo la giusta intonazione, però, ti riuscirà facile sottolineare anche altri tipi di rime. Questo può aiutare la memorizzazione e ti aiuterà a ricordare l’intero verso.

Scrivi la poesia più volte

Ricopiare la poesia di tuo pugno ti costringe a memorizzarla in un modo più diretto rispetto che leggerla ripetutamente. Esercitati spesso provando a scrivere le parti che hai memorizzato e poi verifica sul testo i punti in cui hai riscontrato problemi. Per le prime volte avrai bisogno di sbirciare l’originale e confrontarti ripetutamente. Man mano che scarabocchi i tuoi fogli, vedrai che le parole sgorgheranno da sole dalla tua penna. Non spaventarti, è la tua memoria che fa il suo dovere. Magari ci rimetterai qualche decina di fogli bianchi ma, il risultato è garantito.

Ascolta la poesia

Utilizza un registratore e ascolta la poesia letta con la tua voce o trova una versione letta online. Riascoltala più volte, concentrarti su questo ti aiuterà a memorizzare rapidamente.

Sfrutta l’ascolto della poesia per migliorare anche l’intonazione. Su Youtube si possono trovare tantissime poesie lette da grandi personalità. Un consiglio? Dante Alighieri letta da Vittorio Gassman o, qualcosa di più leggero, la celebre “La Livella” letta dallo stesso Totò.

Commenta per primo

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*


Leggi anche

mappe-concettuali-bambini
Scuola

Come fare una mappa concettuale

16 ottobre 2017 di Notizie

La mappa concettuale è lo strumento più utile ed efficace usato dagli studenti che devono preparare un esame. Scopri come farla in maniera corretta.