Come mettere in infusione la lavanda nell’olio di oliva COMMENTA  

Come mettere in infusione la lavanda nell’olio di oliva COMMENTA  

L’olio di oliva con infuso di lavanda può essere usato per varie ragioni comprese idratare la pelle secca e aiutare le persone a dormire. Potete acquistare vari prodotti con infuso di lavanda, come saponi, Sali da bagno, miele e oli, ma mettere in infusione la lavanda nell’olio è un processo semplice che vi permette di ottenere un olio profumato fatto in casa.


Istruzioni

1 Prima di mettere in infusione la lavanda nell’olio di oliva, dovete farla essiccare. Se rimane dell’umidità nei fiori di lavanda, l’olio va a male e diventa rancido. Tagliate i gambi della lavanda e legateli insieme per formare un mazzo, legatelo poi con un elastico. Appendete il mazzo capovolto e lasciatelo essiccare per 10-14 giorni o fino a che è completamente secco. Appendete la lavanda in un’area calda lontano dalla luce del sole.


2 Una volta che la lavanda è essiccata, mettetela in un barattolo. Riempitelo con olio di oliva fino a sommergere completamente la lavanda, poi chiudete il barattolo con il coperchio. Mettete in un’area soleggiata per 2-6 settimane. Durante questo periodo il calore del sole permetterà di rilasciare la fragranza della lavanda e le sue proprietà nell’olio.


3 Dopo che l’olio di oliva è stato infuso, filtrate la lavanda attraverso una garza e mettetelo in una bottiglia.

 

Leggi anche

Commenta per primo

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*