Come migliorare la circolazione con il massaggio thailandese

Guide

Come migliorare la circolazione con il massaggio thailandese

Il tradizionale massaggio thailandese, noto come Thai Massage, mira a migliorare la circolazione sanguigna e sbloccare l’energia per alleviare la tensione muscolare. Il massaggio thailandese non è una pratica semplicemente estetica, è una tradizione antica che riproduce movimenti e pratiche con un significato profondo. Tra i fondamenti del Thai massage c’è l’importanza del sangue per il nostro organismo. Se il sangue non scorre in maniera corretta nel nostro corpo, insorgeranno disagi, anche gravi. È stato riscontrato infatti che la cause di intorpidimento muscolare, muscoli inquieti, vertigini e postura errata sono legate ad un afflusso insufficiente di sangue in certe aree del corpo. Favorire la circolazione sanguigna e la stimolazione degli organi interni che bloccano le linee di energia sono altri concetti fondamentali nella filosofia del massaggio thailandese. I movimenti non sempre dolci che vengono esercitati durante il massaggio vanno proprio a stimolare la circolazione sanguigna. Alcuni passaggi del massaggio thailandese hanno aspetti in comune con lo yoga. Per esempio, una sessione di thai massage inizia con una fase di meditazione, esattamente come nello yoga. E durante il massaggio viene esercitata pressione, anche notevole, a determinate parti del corpo per ripristinare e far fluire i flussi di energia. Alla fine del massaggio vi sentirete sicuramente ringiovaniti e in gran forma.

Commenta per primo

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*


Loading...