Come nuotare a stile libero COMMENTA  

Come nuotare a stile libero COMMENTA  

Lo stile libero costituisce la tecnica di nuotata più conosciuta essendo la più efficace ed economica per avanzare nell’€™acqua. E’€™ il solo stile praticato nelle gare di stile libero proprio perchè rispetto agli altri stili, assicura la massima velocità fondamentale, in quanyo permette di evitare un’€™eccessiva rotazione del corpo, seguire una traiettoria corretta nella fase subacquea, coordinare correttamente le gambe e le braccia e rispettare i tempi della respirazione.

La posizione del corpo deve essere orizzontale in modo da offrire la minore resistenza possibile all’€™avanzamento. L’utilizzo delle gambe nello stile libero dovrebbe essere regolare e continuo.L’€™azione delle braccia è nettamente più importante di quella delle gambe; la trazione deve essere eseguita in modo continuo ricercando la massima fluidità.

Anche nella bracciata dello stile libero possiamo identificare diverse fasi fondamentali: la presa dell’€™acqua, la trazione, la spinta e il recupero. La presa: in questa fase, l’€™ingresso della mano in acqua deve avvenire con le dita e non con il polso o il palmo altrimenti si riduce la sensibilità e la possibilità d’€™impostare una traiettoria corretta.

Le dita entrano per prime approssimativamente allineate con l’€™asse delle spalle, mentre il gomito si trova ancora in leggera flessione. La mano si infila in acqua a poca profondità , seguita dall’€™avambraccio.

L'articolo prosegue subito dopo

Inoltre, il braccio opposto allLa distensione del braccio avviene con un traiettoria curvilinea, che tende ad allontanare leggermente la mano dalla linea mediana del corpo, con il palmo leggermente rivolto verso l’€™esterno.

Leggi anche

Commenta per primo

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*