Come nutrire il vostro cucciolo - Notizie.it
Come nutrire il vostro cucciolo
Guide

Come nutrire il vostro cucciolo

Una delle cose più importanti per allevare un cucciolo sano e felice è quello di assicurasi che segua una giusta dieta. Dando al vostro cane la giusta quantità di cibo al momento giusto avrà l’energia di cui ha bisogno per giocare e crescere senza diventare sovrappeso o sottopeso. Seguite un programma di nutrizione specifico in modo da rispettare degli orari stabiliti e riuscire meglio nel vostro intento educativo.

Cose che vi serviranno

Contenitore con misurino richiudibile

Istruzioni

1 Aprite il sacchetto di mangime e versatelo in un contenitore di plastica richiudibile. Questo renderà più facile dargli da mangiare e manterrà il vostro cibo più fresco.

2 Determinate la quantità corretta di cibo per il vostro cane basandovi sulla sua età e sul peso. Ogni sacchetto di mangime per cani ha una tabella di nutrizione all’interno : per esempio, i cani di peso compreso tra 3 e 12 Kg dovrebbero ricevere tra 1 / 4 e mezzo misurino di cibo al giorno fino a 3 mesi di età.

Dai 3 mesi, il cibo aumenterà a 1 / 2 tazza o a 1 tazza.

3 Dividete il totale giornaliero in due o tre pasti. Per esempio, se il cucciolo ha bisogno di 3misurini al giorno, lo si dovrebbe dividere in 1 misurino al mattino, 1 nel pomeriggio, e 1 alla sera. Ad ogni modo se non avete tempo due pasti al giorno vanno più che bene.

4 Attenetevi al vostro programma di alimentazione giornaliero per aiutare il vostro cucciolo ad abituarsi . Monitorate il suo aspetto- dovete essere in grado di vedere le sue costole sporgere sensibilmente e la sua vita deve essere visibile dall’alto . Se le costole si notano troppo allora dovete nutrirlo di più, se invece ha la pancia rotonda questo può essere indice di sovralimentazione.

Note: Ogni cane è diverso dall’altro per cui utilizzate la tabella di alimentazione del mangime solo come guida di partenza, ma tenete sempre d’occhio il vostro cucciolo e consigliatevi con il vostro veterinario per assicurarvi che stia seguendo la dieta adatta ai propri bisogni individuali.

Commenta per primo

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*