Come organizzare il secondo matrimonio COMMENTA  

Come organizzare il secondo matrimonio COMMENTA  

Una volta c’era il pudore di aver sbagliato, la vergogna e l’imbarazzo di ripetere qualcosa che nell’immaginario collettivo deve essere fatto solo una volta, e poi c’erano anche i figli. In realtà il secondo matrimonio è un’occasione che sarebbe un peccato sprecare. Innamorarsi è un privilegio, ed un innamoramento consapevole, adulto, maturo è quanto di più bello possa accadere. Allora perché non condividere questa gioia con amici e con chi vi vuole bene, magari le stesse persone che vi hanno sostenuto nel momento doloroso della separazione e del divorzio? Quindi sì ad una grande festa, ma con qualche regola di sobrietà.


Di solito ci si risposa in età adulta, quindi l’educazione e il rispetto per gli altri deve essere al primo posto. Innanzitutto l’annuncio potrà essere fatto prima a voce, e poi formalizzato per iscritto. Saranno gli sposi stessi ad auto annunciarsi, magari trovando qualche frase simpatica. C’è sempre il dubbio se invitare o meno gli ex consorti, questa decisione ovviamente dipende dal tipo di rapporto che si è mantenuto. Se si ha un rapporto di amicizia, perché no, anche perché sicuramente anche i figli ne sarebbero più felici, vivendo quel giorno con maggiore serenità: viceversa, meglio evitare inutili tensioni.


In generale il tono del secondo matrimonio deve essere più “easy”, gli sposi possono incontrarsi davanti al Municipio, o arrivare insieme se già convivono.

Nella scelta dell’abito, l’uomo si manterrà sulla scelta di un abito sobrio a tre bottoni, ben confezionato; la sposa, se lo desidera, può optare per un abito bianco, purchè si tratti di un modello semplice, lineare, magari scegliendo un abitino corto, molto attuale.


Sono consigliati anche i toni pastello cipria e rosa. Da evitare, invece, i tailleur nei toni chiari che sono passati un po’ di moda. Durante i festeggiamenti la coppia di neo sposi si comporterà come i padroni di casa, mettendo a proprio agio tutti gli ospiti. A conclusione della festa, c’è sempre il taglio della torta nuziale, che è di buon auspicio per la coppia.

L'articolo prosegue subito dopo


 

Leggi anche

Commenta per primo

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*