Come organizzare la festa di Natale aziendale

Guide

Come organizzare la festa di Natale aziendale

Come organizzare la festa di Natale aziendale
Come organizzare la festa di Natale aziendale

Volete organizzare la festa di Natale in ufficio senza rischiare che si trasformi in un fiasco colossale? Vediamo come fare.

Vi diamo alcuni suggerimenti per pianificare l’evento e da prendere in considerazione prima di darsi alla pazza gioia!

Bontà per tutti. Ricordate che lo scopo della festa di Natale aziendale è quello di essere buoni con tutti. Qualsiasi cosa facciate non vorrete che le vostre intenzioni vi si ritorcano contro, no? Per esempio, supponiamo che la vostra azienda faccia affidamento su un gruppo ben affiatato di dipendenti assunti a tempo indeterminato. E’ probabile che i vostri collaboratori preferiscano un bonus natalizio o qualche giorno in più di ferie pagate piuttosto che una sontuosa festa natalizia (o meglio, in un mondo perfetto sarebbe bello avere tutto). Magari voi pensate che tutti sarebbero felici di poter gustare dello scotch di ottima marca durante il party, e invece i vostri dipendenti potrebbero pensare “Ma pensa un po’, ha speso x euro per gli alcolici e a noi non dà neppure un euro di bonus!”

In passato quando tutti erano dipendenti, le aziende non dovevano avere tutte queste cautele, come ora.

Considerate il punto di vista di tutti quelli che fanno parte della società – dipendenti a tempo pieno, part-time, collaboratori occasionali e tutto il resto – e poi decidete di conseguenza.

Inclusione. Non crederete a questa storia, ma è vera. Una volta lavoravo in uno stabilimento dove al pranzo di Natale venivano inviati solo alcuni membri selezionati del gruppo di lavoro. Peggio ancora, il capo dell’azienda veniva in reparto e batteva sulla spalla di quelli che aveva scelto mentre tutti gli altri si guardavano di sottecchi, increduli. Se avete deciso di organizzare una festa, deve essere per tutti, non solo per un gruppo di prescelti. Tenete bene a mente questo punto soprattutto se la vostra azienda ha delle filiali, anche loro devono poter partecipare alla celebrazione, o comunque meritano una festa aziendale che sia al livello di quella organizzata per la sede.

Tradizioni aziendali. Un capitolo a parte merita di essere dedicato allo spirito cameratesco che si crea tra i dipendenti.

I buoni sentimenti che ne derivano contribuiscono a migliorare l’atmosfera sul posto di lavoro. Il modo in cui trattate il vostro staff diventa parte dell’identità aziendale e della sua tradizione e la festa di Natale ne è parte integrante. Penso sempre sia una buona idea che il datore di lavoro consideri i dipendenti sotto la loro luce migliore e li tratti di conseguenza. Se pensate che i vostri dipendenti siano delle star, vorranno essere all’altezza della vostra opinione.

Alle persone piace essere apprezzate e ringraziate. Fate in modo che questi valori rientrino nella vostra festa, in forma di un encomio pubblico o consegnando un biglietto scritto a mano per ringraziare un singolo dipendente del suo contributo individuale (magari per accompagnare un cesto regalo). Ricordate anche che i dettagli della festa di Natale diventeranno parte della tradizione dell’azienda.

Generosità. Dato che questa è un’opportunità per dimostrare apprezzamento, è preferibile che siate generosi.

Con pochi euro in più non sarà difficile. Ricordo ancora le feste che Little, Brown and Company organizzavano, anche se considerando che si trattava di una casa editrice della East Coast gli standard erano sicuramente diversi da quelli che avrebbero potuto essere, ad esempio, quelli di un’azienda che si occupa di riciclaggio a Peoria. Ma il punto è che i dipendenti apprezzano una bella festa e si sentono parte di qualcosa di speciale.

Alcool. E’ sempre un argomento piuttosto spinoso: Dovete comportarvi con educazione e correttezza in questo tipo di occasioni, ed è consigliabile evitare di bere troppo. Giusto per fare l’avvocato del diavolo per un momento, lo scopo di una festa di Natale non è quello di vedere le persone sotto la solita luce, con il solito atteggiamento “abbottonato”, ma vederli per una volta disinvolti e spettinati. E non c’è niente di meglio di un po’ di alcol per rendere tutti un po’ più disinibiti.

Se pensate a qualsiasi festa o celebrazione nel corso della storia dell’uomo, vi accorgerete che l’alcol è sempre stato uno dei protagonisti.

Non sto dicendo che dovete incoraggiare i dipendenti ad alzare il gomito, ricordate che l’alcol è un “lubrificante sociale”. Naturalmente dovrete anche pensare ad offrire un servizio taxi, organizzare un sistema di ritorno a casa con un autista o qualsiasi altra soluzione che permetta di riportare a casa sani e salvi i vostri dipendenti che hanno esagerato con gli alcolici.

Negli anni ho partecipato a numerose feste aziendali, alcune hanno avuto un successo strepitoso, altre meno. Prima di considerare chi, cosa, dove e quando, pensate alle questioni generali che potranno trasformare il vostro evento in un evento di successo.

Commenta per primo

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*