Come organizzare un week-end a Praga - Notizie.it

Come organizzare un week-end a Praga

Guide

Come organizzare un week-end a Praga

Il miglior inizio per un weekend a Praga è un tour nel centro storico, riconosciuto dall’Unesco “Patrimonio dell’Umanità” nel 1992. La particolarità di Praga è data dalla compresenza di sei quartieri nel centro, ciascuno dei quali, un tempo, costituiva una città a tutti gli effetti autonoma.
Da non perdere la Piazza della Cittá Vecchia, scenario dei più significati episodi della storia della capitale ceca. Il Municipio e la Chiesa di Nostra Signora di Týn vi daranno un’idea del perfetto equilibrio raggiunto dai diversi stili architettonici presenti. Malá Strana, la Città Piccola è un autentico gioiello barocco e rinascimentale.
Devastato in seguito all’incendio nel XVI° secolo, fu ricostruito da maestranze provenienti dall’Italia: particolarmente apprezzabile è la Chiesa di San Nicola. Da qui, attraverso una passeggiata (in salita!) si raggiunge il simbolo della città, il celebre Castello di Praga. A partire dal IX° secolo principi, re e presidenti cechi hanno vissuto in questo grandioso complesso di edifici.
Il giro può durare alcune ore, vista la presenza della meravigliosa Cattedrale gotica intitolata a San Vito, del Palazzo Reale, di giardini e padiglioni.

Per recuperare le energie spese, i ristoranti di Praga saranno in grado di proporvi piatti invitanti in porzioni abbondanti.
Nella capitale, come nelle altre località della Repubblica Ceca, vanno forte le ricette a base di maiale, servito con patate, crauti e con gli immancabili gnocchi di pasta lievita. Nel pomeriggio dedicatevi ad una passeggiata lungo la Moldava, il fiume della capitale, connesso da alcuni ponti, come il celebre Ponte Carlo, le cui statue sono legate ad una delle tante leggende cittadine.
Tra le attività da fare quando le luci iniziano a scendere, il suggerimento è prendere la funicolare fino alla collina di Petřín: dalla torre omonima si gode di un’emozionante vista sulla città, mentre nel labirinto di specchi suggestione e diletto si confondono. Di sera Praga è garanzia di divertimento.
Molte le discoteche ed i locali dove tirar tardi, tra una birra e buona musica. Non mancano anche le osterie per una cena tipica, i jazz club ed i locali a luci rosse.
Nel secondo giorno del weekend a Praga, dopo un passaggio nella monumentale Piazza Carlo, dedicatevi allo shopping (il souvenir più caratteristico è un oggetto realizzato in Cristallo di Boemia) ed alla visita degli edifici contemporanei della capitale come la “Casa Danzante” progettata dallo statunitense F.O Gerhy.
Se cercate qualcosa di toccante, dirigetevi a Josefov, il ghetto ebraico di Praga, dove visse anche lo scrittore Franz Kafka, uno dei più famosi cechi di tutti i tempi.

Quanti hanno a disposizione più tempo possono visitare il complesso di edifici del monastero di Strahov; nella Pinacoteca di Strahov è conservata una bella collezione di arte ceca.

Commenta per primo

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*