Come poter bloccare siti terzi su Firefox, Internet Explorer e Chrome COMMENTA  

Come poter bloccare siti terzi su Firefox, Internet Explorer e Chrome COMMENTA  

ie-chrome-firefox

Può capitare, navigando del web, di voler bloccare determinati siti internet, ovvero di impedirne l’accesso, specie se il computer viene usato da minori e ci potrebbero essere dei contenuti pericolosi. Esiste un modo di impostare questo filtro, a seconda del tipo di browser web che si usa solitamente: ecco qual è caso per caso.

  • Se si usa Internet Explorer, la procedura da adottare è molto semplice: si deve andare su “Opzioni Internet” dalla barra degli strumenti del browser e selezionare la scheda “Contenuto”. Fare click su “attiva” sotto la voce “Contenuto verificato”, e dalla finestra successiva scegliere la scheda “Siti approvati”, digitando l’URL o gli URL desiderati e spuntando la voce “Mai”.
  • Se si usa Firefox, si deve scaricare un componente aggiuntivo che si chiama Leechblock.
  • Se si usa Google Chrome si deve invece scaricare il componente aggiuntivo che si chiama Tinyfilter e si trova sul Chrome Web Store ed è gratuito.

 

Leggi anche

Commenta per primo

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*