Come pregare

Guide

Come pregare

Ogni gruppo della Chiesa insegna e prega in maniera diversa. Se hai frequentato solo una chiesa per tutta la vita, non può essere evidente. Se hai partecipato ad altre “sette” , ti potresti confondere le idee.

Cosa insegnava Gesù?
Gesù ha insegnato molto sulla preghiera, sia sul sermone che sulla parabola. Quella che tutti noi ricordiamo si chiama “preghiera del Signore”. Una parola o due possono differire tra le varie parti del corpo di Cristo, ma noi preghiamo tutti essenzialmente la stessa cosa.

E’ questo ciò che Dio vuole sentire? Dipende. La maggior parte di noi può recitare la preghiera perfettamente, ma magari nel frattempo sta ancora pensando cosa cucinare per stasera. Si tratta di una recita a memoria, non un vero e proprio atto di preghiera.

Gesù ha usato essa come contorno, per riempire gli spazi vuoti intorno per soddisfare ciò che stai pregando. A volte ci può essere fame e corto di soldi o cibo.

Ricordati questo quando preghi. Possiamo avere un peccato nella nostra mente che blocca quasi del tutto la nostra capacità di udire la Buona Novella. Parlargliene. Chiedi perdono per i peccati veri, non solo un semplice “Mi dispiace.”

Anche Gesù raccontò una parabola che deve essere ricordata quando si prega. Il fariseo e il repubblicano erano entrambi in una sinagoga a pregare. In quei giorni, gli esattori delle tasse erano stati considerati in maniera pessima, mentre i farisei si erano tenuti in grande considerazione.
Il fariseo, come era d’uso, si trovava al centro della stanza dicendo a Dio quanto fosse bello (il fariseo). Ha continuato a parlare di quante volte ha digiunato e quanti soldi ha dato al Tempio.
L’esattore è andato in un angolo, dove poteva essere solo nella sua preghiera. Ha ammesso di essere un peccatore. Ha chiesto a Dio di perdonarlo. Non era una lunga preghiera, ma è venuto dal cuore dell’esattore delle tasse.

E Gesù chiese: “Quale uomo ha lasciato il tempio da persona perdonata?”

Altri consigli
Ci sono stati altri commenti sulla preghiera che ho trovato particolarmente utili. Uno di questi riguarda le situazioni in cui un individuo non sa davvero cosa chiedere, ha solo bisogno di aiuto. E’ molto breve … “Signore, aiutami”. Questa citazione proviene da “La Via del Cuore” di Henri Nouwen. I Padri del deserto hanno insegnato questo ai propri discepoli. “Sia fatta la tua volontà” è anche breve e utile.
L’ultimo consiglio che mi hanno dato è venuto da un viaggio in un campo musicale quando avevo 17 anni. Il predicatore ha spiegato l’idea di dover andare a Dio come un piccolo bambino farebbe con suo padre. Dovremmo chiedere consiglio, chiederlo a Dio e lasciare che Lui gestisca la situazione.

Le due cose più importanti che ho imparato sulla preghiera sono che deve venire dal cuore e che ci sono più risposte “sì”. A volte Dio dice “no” o “aspetta un po’.” Quando risponde “aspetta un po’ ” mi trovo a dover affidarmi aLui.

Commenta per primo

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*