Come prendersi cura di indumenti in acetato e lana COMMENTA  

Come prendersi cura di indumenti in acetato e lana COMMENTA  

La lana e l’acetato sono due materiali utilizzati nella fabbricazione di indumenti. La lana è una fibra naturale derivata dal pelo delle pecore mentre l’acetato è una fibra sintetica prodotta dalla cellulosa. Spesso queste fibre sono mescolate insieme nello stesso indumento, sono fibre particolarmente delicate e comprendere come prendersene cura è essenziale per mantenere in buono stato i capi.


Cosa vi serve

Un panno morbido

Una borsa per indumenti

Naftalina

Una spazzola per abiti

Istruzioni

1 Lavate a secco il vostro capo di lana ed acetato. In questo modo il capo verrà lavato in maniera delicata senza rompere le fibre.


2 Rimuovete le eventuali macchie passando un panno inumidito e strofinando delicatamente per togliere la macchia. Evitate di utilizzare smacchiatori in particolare quelli contenenti acetone che possono rovinare le fibre.


3 Conservate gli indumenti in un armadio in cedro o in una sacca per indumenti posizionando qualche pallina di naftalina all’interno. La lana, infatti, attrae le tarme che possono provocare buchi negli indumenti.

L'articolo prosegue subito dopo


4 Spazzolate gli indumenti in lana e acetato con una spazzola per indumenti prima di indossarli. Questo permetterà di rimuovere eventuali tracce di polvere garantendo un aspetto perfetto al vostro capo.

Avvertimenti

Leggete sempre l’etichetta sul capo, vi fornirà informazioni preziose su come prendervi cura dell’indumento.

Controllate se vi sono altre fibre nell’indumento, in caso di dubbio utilizzate le modalità di lavaggio e cura previste per la fibra più delicata.

Commenta per primo

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*