Come preparare e utilizzare la lisciva di cenere - Notizie.it

Come preparare e utilizzare la lisciva di cenere

Guide

Come preparare e utilizzare la lisciva di cenere

Le nostre bisnonne, all’inizio del secolo scorso, lavavano con la lisciva, una preparazione a base di cenere di legno, ma si tratta di un ottimo detergente anche per sanitari, pavimenti e tutte le superfici lavabili.
La sua preparazione domestica è laboriosa, ma semplice e soprattutto economica.

La cosa più difficile è riuscire a procurarsi circa 175 grammi di cenere di legna per ottenere circa 220 ml di lisciva e 250gr di pasta di lisciva.
Servono anche 875 ml di acqua, una vecchia pentola con coperchio (ma non in alluminio, che si potrebbe corrodere), una bacchetta di vetro o di legno, un paio di guanti e un telo sottile per filtrare (o della carta da filtro).

Setacciate la cenere con un colino per rimuovere eventuali residui troppo grandi o impurità e versatela nella pentola; quindi aggiungete l’acqua e portate ad ebollizione. Lasciate sobbollire a fuoco basso e col coperchio per almeno un’ora e mezza mescolando di tanto in tanto: più il composto bolle, più la lisciva è concentrata, ma non superate mai le 2 ore!

Terminata la fase di bollitura, lasciate riposare per 12 ore, quindi troverete che una parte liquida, la lisciva vera e propria, si è separata dalla pasta di cenere, depositatasi sul nodo della pentola.

Filtrate dunque il liquido, più volte se permangono delle impurità.

Entrambi i prodotti possono essere conservati per un lunghissimo periodo in barattoli di vetro chiusi, ma dopo un anno vi consigliamo comunque di verificarne l’integrità.

La lisciva può essere diluita in proporzione di mezzo bicchiere per un litro d’acqua e, in un contenitore spray, utilizzata come detergente per le superfici lavabili, i sanitari e le piastrelle; potete eventualmente aggiungere qualche goccia di olio essenziale a vostro piacimento per darle un profumo gradevole.
Allo stesso modo, ma nella proporzione di un bicchiere in un secchio d’acqua, è un ottimo detergente per i pavimenti.
Aggiunta al detersivo in lavatrice, infine, ne potenzia l’effetto.

La pasta di cenere, invece, è un detergente perfetto per lo sporco ostinato, specialmente quello di pentole e stoviglie, sulle quali può essere applicato direttamente con l’aiuto di una spugna, quindi sciacquato accuratamente.

Commenta per primo

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*