Come preparare il formaggio in casa COMMENTA  

Come preparare il formaggio in casa COMMENTA  

Preparare il formaggio in casa non è difficile, ma richiede un poco di tempo e ingredienti precisi: latte fresco intero, caglio, una pentola capiente, un termometro, uno o più cestini di plastica.


Per preparare il formaggio in casa si parte con una quantità convenzionale di un litro di latte fresco intero, in modo da avere delle indicazioni modificabili a seconda delle proprie necessità. Scegliere il latte fresco intero è fondamentale per rendere il formaggio corposo, altrimenti il caglio non riuscirà a far agglutinare abbastanza latte per ottenere una formaggetta gustosa. Infatti il latte parzialmente scremato e scremato sono praticamente privi della materia grassa che serve per fare il formaggio.


Si versa il litro di latte in un pentolino dove lo si scalda fino alla temperatura di 35 gradi, quindi bisogna tenere sotto mano il termometro da liquidi e controllare scrupolosamente. Quando si è raggiunta la temperatura, si spegne il gas e si versa una decina di gocce di caglio liquido nel latte riscaldato e lo si lascia riposare.


Si possono acquistare le boccette di caglio liquido presso le farmacie. Non trovandolo si può chiedere il caglio a chi vende il latte crudo o ha un piccolo caseificio. Di norma il caglio non è di origine animale, ma chimica, e quindi questa ricetta è adatta anche per i vegetariani.

L'articolo prosegue subito dopo


Quando il latte ha riposato per un’oretta, si prende un coltello e si taglia la cagliata, ovvero si passa il coltello per lungo e per largo fino a ridurre il contenuto del pentolino un ammasso di pezzettoni. Questa operazione permette al siero di fuoriuscire più agevolmente quando si versa il contenuto della pentola nei cestini.

È bene svolgere questa operazione sul lavandino della cucina facendo attenzione a non fare trabordare la massa tiepida dal contenitore. Per questo motivo si consiglia di versare la cagliata lentamente nei cestini, in modo da lasciare un poco di tempo al caglio di colare via e fare posto al resto.

Il latte cagliato è molto voluminoso a causa del siero che deve essere lasciato fuoriuscire. Per questo motivo è bene appoggiare i cestini in plastica su una griglia posizionata sopra un ampio contenitore, in modo da raccogliere il caglio che cola senza sporcare troppo.

Una volta che tutta la cagliata è stata versata, per agevolare l’espulsione del caglio si possono posizionare dei pesi sulle forme, per diverse ore, fintanto che sgocciola. Un barattolo di miele da un chilo è l’ideale ed è già a disposizione in casa. La compressione serve a rendere più compatto il formaggio.

Una volta sgocciolata, la formaggetta può essere tolta dalla forma e consumata subito, o messa in frigo dove si conserva diversi giorni.

Per rendere più appetitoso il formaggio fatto in casa si possono aggiungere spezie ed erbe aromatiche già nella cagliata, oppure sulla formaggetta una volta che la si toglie dal cestino.

Ecco un’attività semplice per fare qualcosa di buono e genuino come il formaggio fatto in casa.

Leggi anche

About Valeria 66 Articoli
traduttrice; lingue di lavoro: inglese, francese, tedesco

Commenta per primo

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*