Come prepararsi all’amniocentesi COMMENTA  

Come prepararsi all’amniocentesi COMMENTA  

L’amniocentesi è un esame molto importante da eseguire, da parte delle donne che affrontino una gravidanza dopo aver superato i 35 anni di età, poichè serve per capire in anticipo se il bambino è affetto da anomalie genetiche, e patologie fortemente invalidanti.


Si tratta però di un test molto delicato da eseguire, perchè comporta l’inserimento di un ago all’interno dell’utero materno attraverso l’addome. Si esegue previo screening ecografico, affinchè il medico conosca esattamente la posizione del feto, ma esiste comunque una piccola percentuale di aborto (0,1%).


Per prepararsi all’esame, in genere alla madre viene chiesto di fare delle analisi del sangue che servono a determinare il gruppo sanguigno e il fattore Rh, la ricerca di presenza di epatite B o C e del virus HIV, ma quest’ultimo non è obbligatorio. Inoltre, la gestante può essere sottoposta a terapia antibiotica sia prima che dopo, visto che comunque nel suo corpo viene introdotto un elemento estraneo.


In seguito, deve restare a riposo per un paio di giorni.

Leggi anche

parabola
Guide

Spostare la parabola Sky: come fare

Alcuni consigli utili per orientare la parabola di Sky in maniera corretta. Che possediate una parabola Sky tradizionale, oppure una parabola rettangolare e piatta (magari di quelle decorabili), il problema per voi, non appena acquistata, Leggi tutto

Commenta per primo

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*