Come prepararsi per un’escursione fotografica primaverile COMMENTA  

Come prepararsi per un’escursione fotografica primaverile COMMENTA  

La primavera è la stagione ideale per le escursioni fotografiche. Le piante e gli alberi sono in piena fioritura, la fauna di ogni genere comincia a farsi vedere dopo il rigore invernale. Ma a primavera il tempo è capriccioso. Una tiepida giornata di sole può rapidamente trasformarsi in un freddo, bagnato temporale. Devi essere pronto. Io mi preparo così.

Leggi anche: Strobing e Contouring: differenze


Equipaggiamento fotografico

Per prima cosa tolgo l’equipaggiamento fotografico dalla sua borsa e lo trasferisco in un apposito zaino. Una borsa tradizionale è comoda per molti aspetti, ma non per un’escursione. Ti sbilancia, ti solca il collo o la spalla. Uno zaino distribuisce meglio il peso. Nel mio zaino io metto agevolmente la macchina fotografica, obiettivi, flash ed altri accessori. Ha un supporto per un leggero treppiedi ed uno scompartimento separato per altre cose di cui potrei aver bisogno durante un’escursione. Lo zaino ha anche una fodera impermeabile, essenziale in caso di pioggia improvvisa.

Leggi anche: Collane buoni propositi: i prezzi


Oltre al treppiedi, io porto con me anche un monopiede, che si ripiega come un bastone da passeggio. Quando ho bisogno di un po’ di stabilità extra ma non voglio aprire il treppiedi, un monopiede è eccezionale. Il mio monopiede ha lo stesso attacco del treppiedi. Questo mi consente di sistemare la macchina fotografica sull’uno o sull’altro senza dover ricorrere ad un cacciavite ogni volta.


Altro equipaggiamento

Vista la possibilità di cambiamenti di tempo oltre a quella di perdersi o ferirsi, dovendo poi aspettare per i soccorsi (nessuno pensa che ciò possa accadere), porto nel mio zaino alcune cose utili. Un leggero impermeabile, una giacca a vento, una coperta ed un paio extra di calze per stare al caldo e all’asciutto; frutta secca, cereali o muesli come snacks di emergenza; una bottiglia o due di acqua per l’idratazione. Porto anche un piccolo pronto soccorso, un coltellino svizzero, un accendino ed una torcia. Mi rimane dello spazio per il pranzo, se penso di stare fuori a lungo.

L'articolo prosegue subito dopo


Se hai delle allergie o altre esigenze mediche, ricordati di portare tutto ciò che è necessario per la tua salute. Il cellulare è molto utile per chiedere aiuto, se funziona. Non dimenticare occhiali da sole, un repellente per gli insetti ed una protezione solare.

Infine, informa sempre qualcuno della tua meta e del tempo che intendi stare fuori. Se non ritorni indietro nel tempo stabilito, la persona addetta potrà lanciare l’allarme.

 

Leggi anche

Collane buoni propositi: i prezzi
Donna

Collane buoni propositi: i prezzi

Buoni Propositi è una marca di gioielli nata da pochissimi anni. In poco tempo è riuscita a conquistare moltissime donne. Ogni collana ha un ciondolo con un proposito diverso. Buoni Propositi è un marchio nato, precisamente, il 1 dicembre dell'anno 2014. Proprio durante il corso di un aperitivo, tra amiche, arriva l'idea dei 10 Buoni Propositi. Ogni anno, ognuno di noi, decide di fissare dei propositi da portare a termine. Per tale motivo, quale modo migliore per ricordarli se non attraverso dei gioielli? Quest'ultimi sono i migliori amici delle donne, sin dai sempre più antichi. Sia che si tratti di Leggi tutto

Commenta per primo

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*