Come prevenire l’insonnia a tavola COMMENTA  

Come prevenire l’insonnia a tavola COMMENTA  

A volte la sera stiamo crollando dalla stanchezza, ma appena ci sdraiamo a letto non riusciamo più a chiudere occhio. Prima di dare la colpa all’ansia e allo stress, pensiamo alla nostra cena.


Per aiutarci a prendere sonno possiamo mangiare qualche seme di zucca, che ci aiuterà a reintegrare il magnesio perso durante la giornata in situazioni di stress. Mangiare riso, meglio se integrale, anziché pasta, ci farà digerire meglio. Un po’ di ricotta, contenente triptofano, ci aiuterà a stimolare la melatonina, l’ormone del sonno, magari accompagnata da un piattino di spinaci, ricchi sia in magnesio che in clorofilla, calcio, vitamina B6 e acido folico, favoriscono il rilassamento muscolare.

Per non dimenticare una bella tazza di latte caldo, anche di soia per gli intolleranti al lattosio, che, come dicevano le nostre nonne, fa dormire bene, infatti stimola anch’esso la melatonina.


Se, invece la nostra cena sarà stata a base di carboidrati, magari conditi con pancetta e accompagnati da un buon vino, e si sarà conclusa con un po’ di cioccolato, allora, statene certi, se non staremo proprio ad occhi spalancati, avremo di sicuro una notte agitata e poco riposante.

Leggi anche

Commenta per primo

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*