Come pubblicizzare la propria attività su Pinterest

Guide

Come pubblicizzare la propria attività su Pinterest

Pinterest è nato nel 2010, ma è diventato un vero e proprio cult solo un anno più tardi, nel 2011. I punti i forza di questo fenomeno virale sono fondamentalmente due: il fatto che i contenuti degli utenti iscritti sono suddivisi in categorie ed il fatto che i suddetti contenuti possano essere visualizzati da tutti, non solo dagli amici.
Pinterest è un vero fenomeno perché è stato in grado, nel giro di un anno, di attirare l’attenzione non solo di noi comuni utenti, ma anche di aziende o hotel che, attraverso il social network, danno visibilità ai propri prodotti e progetti.
Il termine ‘Pinterest’ è una combinazione tra ‘pin’ che vuol dire ‘puntina’ e ‘interest’ che vuol dire ‘interesse’. Pinterest è, dunque, una grande bacheca su cui ognuno può postare ciò che gli interessa e condividerlo con gli altri. Il contenuto condiviso può essere commentato, gli altri utenti possono lasciarvi un like, oppure, possono fare un ‘re-pin’, ossia, possono condividerlo a loro volta.

Tale contenuto deve essere poi inserito in una categoria specifica e, quindi, altri utenti possono trovare quel contenuto più facilmente.
Come promuovere dunque la propria attività su Pinterest?
E’ semplice. Basta registrare sul social network un account con il nome dell’azienda, personalizzare il logo, descrivendo la propria attività e rimandare ad altri siti aziendali e persino altri social network, esattamente come hanno fatto già in passato altri grandi ed importanti marchi. Una volta registrata l’azienda potrete anche promuoverla aprendo diverse bacheche, illustrando nuovi prodotti, lanciando concorsi e promozioni e via dicendo.

Commenta per primo

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*