Come pulire i porri COMMENTA  

Come pulire i porri COMMENTA  

I porri possono essere difficili da pulire rispetto ad altre verdure perché vengono coltivati nel terreno sabbioso. Ecco cosa dovete fare per essere sicuri che i porri siano puliti e pronti da utilizzarein cucina.

istruzioni

1

Rimuovere le foglie verde scuro del porro con un coltello affilato. Queste foglie  non sono tenere e occorre eliminarle.

Leggi anche: 10 dolci vegani per San Valentino

2

Tagliare via anche la radice del porro.
3

Talgliare il porro in lunghi pezzi con un coltello affilato. Tenere gli strati del porro insieme con la mano quando lo si taglia. Tagliare il porro nel formato desiderato.

Leggi anche: 10 migliori ristoranti donne 8 marzo Bologna 2016

4

Mettere i pezzi di porro in una ciotola piena di acqua fredda.
5

Agitare i pezzi di porro nell’acqua con le mani. Strofinarli per rimuovere la sabbia e la sporcizia che potrebbero trovarsi tra gli strati.

6

Scolare i pezzi di porro con un colino. Sciacquare con acqua corrente fredda.
7

Controllare i pezzi di porro. Se si vede ancora sabbia, ripetere i passaggi precedenti.

L'articolo prosegue subito dopo

8

Asciugare con la carta assorbente e prepararli come indicato nella vostra ricetta.

Leggi anche

PRESEPE.
Guide

Presepe fai da te: consigli

A quale periodo risale il presepe? Cosa significa la parola "presepe"? Scopriamo insieme come allestire un presepe fai da te. "Presepe" è una parola latina che significa "luogo recintato" ed è il termine per definire la rappresentazione della nascita di Gesù Cristo nella mangiatoia, circondato da Giuseppe e maria, il bue e l'asinello, i pastori e i Re Magi. La scena della nascita di Gesù è chiamata anche "Natività". La rappresentazione della nascita di Gesù ha origini antichissime e la troviamo già nelle vecchie catacombe dove i primi Cristiani si nascondevano per scappare alle persecuzioni da parte degli imperatori romani Leggi tutto

Commenta per primo

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*