Come pulire l’okra COMMENTA  

Come pulire l’okra COMMENTA  

L’okra è spesso denigrata per essere viscido, ma questi piccoli baccelli verdi sono utilizzati in cucina in tutto il mondo. Nata in Etiopia, l’okra è un ingrediente comune in molti paesi in Africa, così come il Medio Oriente, i Caraibi e il Sud America. Anche se la melma appiccicosa, conosciuta come mucillagine, è spesso necessaria in alcune ricette, rosolare l’okra contribuirà a ridurre notevolmente il fattore di melma. Comunque decidete di cuocere l’okra, deve essere adeguatamente pulita e lavata prima.

Istruzioni:

Quello che vi serve
ciotola
tagliere
Coltellino affilato

1. Riempire una grande ciotola con acqua fredda.

2. Aggiungere l’okra in modo che tutto è sommerso sotto l’acqua.


3. Prendere un okra, sciacquare sotto l’acqua corrente, e mettere su un tagliere pulito.

4. Tagliate lo stelo, facendo attenzione a non tagliare il resto dell’okra. Ripetere uno alla volta con il resto dell’okra.


5. Asciugare ogni okra accuratamente con carta da cucina. Preparare come desiderato o secondo una ricetta.

Note:
Immergere l’okra in acqua e aceto per circa 30 minuti per ridurre la melma.

L'articolo prosegue subito dopo


Affettare e saltare l’okra in olio e mescolare fino a quando la melma appiccicosa è stata notevolmente ridotta.

Leggi anche

Commenta per primo

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*