Come purificare l'acqua a casa - Notizie.it

Come purificare l’acqua a casa

Guide

Come purificare l’acqua a casa

Molte persone desiderano un metodo di purificazione dell’acqua casalingo per migliorare il gusto e l’odore delle loro bevande. Molte tecniche di purificazione dell’acqua inoltre filtrano i metalli nocivi, il cloro, i batteri, i sedimenti, le sostanze sintetiche, nonché altre tossine e sostanze indesiderate. Vi sono molti metodi di purificazione dell’acqua da poter effettuare a casa tra cui poter scegliere.

Distillatori

Nel processo di distillazione, l’acqua viene riscaldata finché non bolle ed evapora sotto forma di gas. Il vapore acqueo si condensa in liquido in un contenitore separato, liberandosi dei metalli pesanti e delle sostanze contaminanti. Tuttavia questo processo non rimuove tutte le sostanze nocive, come il cloro.

Osmosi inversa

Nell’osmosi inversa, l’acqua viene drenata contro il suo naturale percorso sotto pressione. L’acqua passa attraverso una membrana molto sottile, che agisce come filtro. Ciò rimuove i metalli pesanti e i minerali, ma non è altrettanto efficace nella rimozione del cloro e di altre sostanze chimiche sintetiche.

Filtri di carbonio

I filtri di carbonio sono di gran lunga quelli più diffusi.

Questo processo filtra la maggior parte delle sostanze contaminanti indesiderate, incluso il cloro, i metalli pesanti e le sostanze sintetiche, lasciando che minerali come calcio e magnesio passino attraverso un filtro poroso di carbone attivo.

Mezzi filtranti

Il metodo di distillazione è disponibile nei modelli da tavolo o indipendente. Molti sistemi di osmosi inversa richiedono un’installazione sotto il lavello e possono essere costosi. I filtri di carbonio sono disponibili sotto forma di brocche, rubinetti, installazioni sotto il lavello e filtri per tutta la casa.

Considerazioni

Vi sono molti fattori da considerare quando si sceglie un sistema di purificazione dell’acqua per la casa. Bisogna considerare la qualità del rubinetto dell’acqua e le sostanze contaminanti, il costo iniziale, l’installazione, le spese di manutenzione e il proprio fabbisogno di acqua e le proprie esigenze personali. Fare ricerche accurate sulle marche prima dell’acquisto.

Commenta per primo

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*