Come raggiungere Parco Valentino a Torino

Motori

Come raggiungere Parco Valentino a Torino

Questo parco ha una superficie urbana di mq 21.000 ed è per il torinese un’area verde di notevole importanza: ecco come raggiungerlo.

Questo parco ha una superficie urbana di mq 21.000 ed è per il torinese un’area verde di notevole importanza: ecco come raggiungerlo.

Il Parco del Valentino è per i torinesi un’oasi di pace e bellezza, un’area verde dove natura e cultura si sposano in un luogo magnifico, questo parco si estende lungo le rive del fiume Po, adatto per passeggiate all’aria fresca, giri in pista ciclabile, occasioni di sport è area dedicata alla fuga dallo stress della Città. Il patrimonio naturalistico del parco è assai ricco, si possono osservare diverse specie di fauna aviaria e la flora è assai lussureggiante e diversificata. Esso rappresenta, infatti, un patrimonio arboreo d’interesse notevole.

Le sue origini risalgono fino al Medioevo, era chiamata quest’area “ Valentino”, che dal ‘600 indicava proprio la zona limitrofa, il castello dei Savoia o Castello del Valentino, che fu residenza reale e patrimonio UNESCO.

Per raggiungere il parco se si arriva come turista alla stazione di Porta Nuova il parco è raggiungibile semplicemente percorrendo quindici minuti a piedi in alternativa con sette minuti di linea sessantanove si scende alla fermata Giuria e si è giunti a destinazione.

Per chi arriva alla stazione di Porta Susa, invece occorre prendere la Linea M1e scendere alla fermata Marconi. E’ possibile arrivare anche alla stazione Lingotto e prendere la Linea 18 in direzione Sofia e scendere alla fermata (fermata n.785) di Valperga Caluso.

Se si raggiunge la città in auto per chi arriva da nord, si consiglia di uscire in C.so Regina Margherita e poi prendere la metropolitana M1 fermata Nizza, per chi giunge invece da Sud si prende l’uscita di Corso Unità d’Italia e poi sempre la stessa linea M1 fermata Nizza.

Per chi preferisse raggiungere Torino in aerei una volta atterrati all’aeroporto Pertini di Caselle Torinese, si può prendere i mezzi Sadem e con un’ora di percorsi si arriva in centro città, da lì poi si possono prendere differenti autobus o il taxi.

E’ possibile trovare in tutte le ferroviarie sia di Porta Susa sia Porta Nuova il servizio Taxi oppure è sufficiente chiamare il pronto taxi cittadino.

La città offre in alternativa anche diverse aree di car sharing, presso i parcheggi di lo Guido.

Raggiungere quest’area è molto semplice per i cittadini stessi, il parco è sito nella cricoscrizione 8, esattamente troviamo 5 ingressi, come segue: da Corso Massimo d’Azeglio ang. c.so Raffaello, Corso Massimo d’Azeglio ang. c.so Marconi, Corso Massimo d’Azeglio ang. c.so Vittorio Emanuele II, Corso Vittorio Emanuele II ang. c.so Cairoli, prima del Ponte monumentale Umberto I, o da Viale Marinai d’Italia (sottopasso automobilistico che passa sotto il ponte Isabella fino a corso Dante.)

E’ possibile accedere al parco in auto, autobus, a piedi o in bicicletta. L’accessibilità è accessibile parzialmente anche per le persone disabili. L’area è attrezzata di parcheggi e rastrelliere per biciclette.

Se si preferisce utilizzare i mezzi pubblici ci sono molti autobus, come il 9 – 16 – 42 – 45 – 45 barrato – 52 – 67.

Interessante segnalare che c’ è anche la possibilità di visitare il parco navigando sul Po. L’attracco fluviale del battello al Valentino, si trova nei pressi del Borgo Medioevale.

Commenta per primo

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*


Leggi anche