Come rappresentare graficamente le disuguaglianze COMMENTA  

Come rappresentare graficamente le disuguaglianze COMMENTA  

In algebra, si potrà acquisire familiarità con le disuguaglianze e e la loro rappresentazione grafica. Rappresentare graficamente le disuguaglianze è in gran parte una questione di trattare la disuguaglianza come una linea, e trovare i punti che sarebbero sugli assi x ed y.

istruzioni

1. Trattare la disuguaglianza come una linea, e individuare i punti su di essa. Se stai lavorando con la disuguaglianza y <x – 2, trattarla come l'equazione y = x – 2. Questa equazione ha come punti (0, -2), (​​1, -1), (​​5,3), (​​-4, -6), e (-2, -4).

2. Tracciare i punti che si identificano, sugli assi x e y. Disegna linee tratteggiate per collegare i punti, per indicare che si sta facendo il grafico di una disuguaglianza.


3. I punti di collegamento del grafico che si trovano sopra e sotto la linea nella disuguaglianza. Per esempio, (1, -3) è sotto la linea, mentre (1,3) è sopra. (1, -3) fa parte delladisuguaglianza, dal momento che -3 <-1, quindi è necessario ombreggiare l'area del grafico che si trova sotto la linea.

Leggi anche

Commenta per primo

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*