Come richiedere bonus taxi anziani

Guide

Come richiedere bonus taxi anziani

Torino sembra essere molto attenta ai bisogni degli anziani. Si tratta infatti dell’unica città d’Italia che ha ideato un bonus taxi.
Il comune, in collaborazione con la GTT (gruppo torinese dei trasporti) ha deciso di creare un servizio per gli anziani residenti nel comune di Torino.
Nello specifico, possono usufruirne le persone con disabilità fisica, sensoriale, con cittadinanza italiana o UE ed extracomunitari in possesso del permesso di soggiorno
CE per soggiornanti di lungo periodo, e residenza in Torino. Così recita la dichiarazione de I Diritti delle Persone fragili – Anziani. Quindi, non solo gli anziani ma anche coloro che rientrano in una delle due categorie indicate (quindi disabili fisici e/o sensoriali). In sostanza coloro che hanno gravi impedimenti nell’accesso ai mezzi pubblici.

Se si rientra in una delle due categorie, basta presentare la documentazione al Servizio Buoni Taxi Comune di Torino: via Palazzo di Città, 9/11 – 10122 Torino

Di seguito i documenti da presentare, distinti nelle due categorie:

Disabili motori
• domanda su apposito modulo
• documento di identità del richiedente e, nel caso, del delegato
• fotocopia del certificato di invalidità
• nell’eventualità che il certificato di invalidità, per motivi diversi, non
sia disponibile, occorre presentare il certificato medico (in originale)
• codice fiscale o una sua fotocopia
• autocertificazione

Ciechi assoluti
• domanda su apposito modulo
• documento di identità del richiedente e, nel caso, del delegato
• fotocopia del verbale attestante la cecità assoluta
• codice fiscale o una sua fotocopia
• autocertificazione

Ovviamente i richiedenti saranno sottoposti ad una visita medica per accertare la veridicità della documentazione presentata.
Superata la visita, verrà consegnato dall’Ufficio preposto un tesserino di riconoscimento e un blocchetto dei “buoni taxi”. Quindi i buoni sono in un certo senso limitati, in quanto corrispondono sostanzialmente – o meglio sostituiscono – il biglietto utilizzato sui mezzi di trasporto della città di Torino.
In totale vengono consegnati 60 buoni (che non hanno una scadenza temporale) e ciascun buono da diritto ad effettuare altrettante corse.

Il valore dei 60 buoni consegnati è di Euro 821,17.

Attenzione. Il buono taxi non è però completamente gratuito. A seconda del reddito sarà necessario “compartecipare” alla spesa. Ecco la tabella di riferimento:

Fasce ISE (EURO)
1 – 10000
10001 – 20000
20001 – 30000
30001 – 50000
oltre 50000
Compartecipazione su ogni buono
0,00
2,00
4,00
6,00
7,00
Valore Buoni Taxi rapporto
9,00
7,00
5,00
3,00
2,00

Un ulteriore indicazione, molto importante.
I buoni di cui stiamo parlando non vengono consegnati seduta stante. Alla consegna della documentazione e a seguito della visita medica, il candidato verrà inserito in una lista d’attesa, una sorta di graduatoria comunale. Tale graduatoria prevedere delle priorità:

  • minori;
  • casi particolarmente gravi che necessitano di risposte urgenti e casi formalmente segnalati dall’Unità Spinale Unipolare;
  • persone che necessitano di utilizzo di mezzi attrezzati;
  • persone inserite in attività lavorative;
  • beneficiari di borse di studio o coloro inseriti nei percorsi di formazione professionale a cui non sia già in altro modo assicurato il servizio (per la durata della borsa di studio o formazione).

Chi non rientra in nessuna delle suddette categorie verrà inserito nella lista d’attesa secondo un ordine cronologico.

Commenta per primo

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*


Loading...
Enrica Marrelli 455 Articoli
Laureata in Teoria della Comunicazione e Comunicazione Pubblica presso l'Università della Calabria. Amo la lettura ma mi appassiona anche il grande e il piccolo schermo.
Contact: Facebook