Come riconoscere e curare la micosi dell’unghia COMMENTA  

Come riconoscere e curare la micosi dell’unghia COMMENTA  

La micosi dell’unghia è un’infezione in genere provocata da funghi che proliferano soprattutto negli ambienti caldi e umidi come le palestre, le docce e gli spogliatoi. Questa problematica spesso causa imbarazzo perché compromette l’estetica e preoccupa per eventuali contagi. L’infezione interessa con particolare frequenza le unghie dei piedi (l’alluce è colpito nell’80% dei casi), in quanto nell’ambiente scuro, umido e caldo all’interno delle scarpe i funghi possono proliferare facilmente.


Scarpe e calze che impediscono una corretta traspirazione e/o che non assorbono il sudore rappresentano elementi favorenti. La presenza di una micosi dell’unghia va sospettata quando si osserva: colorazione scura circoscritta o diffusa; comparsa di macchie gialle o bianche; perdita di smalto e brillantezza; ispessimento e deformità; fragilità delle unghie che tendono a diventare frastagliate o friabili; distacco e caduta dell’unghia; deformazione dolorosa dell’unghia per la presenza di detriti al di sotto di essa; emanazione di cattivo odore.


Nella generalità dei casi la terapia è basata sui trattamenti locali con prodotti che interferiscono con la crescita dei funghi, favorendo la ricrescita di un’unghia non infetta.

Con i trattamenti locali giusti ed una applicazione costante (per un periodo che in genere va dai sei mesi ad un anno)si possono raggiungere ottimi risultati.

L'articolo prosegue subito dopo

Rimedio della nonna: immergere i piedi in acqua tiepida e aceto per 15 minuti circa aiuta a debellare la micosi dell’unghia. Ricorda che lo smalto e le unghie finte possono creare un ambiente favorevole alla proliferazione dei funghi.

Leggi anche

Commenta per primo

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*