Come riconoscere i segnali del nostro corpo COMMENTA  

Come riconoscere i segnali del nostro corpo COMMENTA  

Spesso ci sentiamo in forma e ci sembra di non avere problemi di salute, ma capita che, osservano il nostro corpo, notiamo qualcosa di strano che ci può mettere in allarme sulle nostre reali condizioni di salute.


Per prima cosa, come dicevano le nostre nonne, non dobbiamo sottovalutare l’aspetto della nostra lingua: la presenza di macchie o afte può essere un segnale di problemi allo stomaco o un’infezione in corso o anche stress, mente se risulta pallida può essere un segnale di anemia. Una lingua giallognola è sintomo di problemi a carico del fegato, problemi di gastrite, invece, se è più scura del solito. Se invece si presenta secca si potrebbe pensare ad una semplice disidratazione fino a problemi renali o di diabete.


Un’altra sentinella della nostra salute sono le unghie. Spesso sono indice di carenze nutrizionali: striature verticali indicano mancanza di ferro, mentre striature orizzontali ci segnalano che stiamo assumendo poco calcio, vitamina B e vitamina A. Se poi abbiamo delle unghie con un sottostrato molto pallido, potremmo avere problemi di anemia.


Come le unghie, anche i nostri capelli possono mandarci dei segni per quanto riguarda la nostra salute. Il più evidente è la caduta massiccia: deriva dalla debolezza dei capelli, che tendono a spezzarsi, e questa debolezza indica nella maggior parte dei casi carenze vitaminiche, di minerali o ancora di amminoacidi. I casi di alopecia, invece, possono mandre segnali ben più preoccupanti, indicando spesso polmoniti, ipertiroidismo, diabete o meningite.

L'articolo prosegue subito dopo


Le mani in generale, poi, sono lo specchio del nostro corpo, in quanto, secondo le tabelle della riflessologia, ogni falange ed ogni punto sul palmo e sul dorso corrispondono a ai nostri organi. Senza entrare nei particolari, mani con dita lunghe e sottili possono segnalare una salute debole, mentre le vene sporgenti sul dorso ci dicono di bere di meno. Una pelle troppo spessa, invece, ci indica un abuso di proteine animali o comunque un’alimentazione poco equilibrata.

Infine, la pelle, l’organo più esteso del nostro corpo, è sicuramente un’importante sentinella del nostro stato di salute. Chiazze violacee indicano una probabile carenza di vitamina C mentre una pelle molto pallida è sintomo di carenza di ferro, o perfino anemia. In caso di stress, poi, la nostra pelle è la prima a risentirne, arrivando perfino a sviluppare pruriti e arrossamenti. Un colorito giallognolo, soprattutto a livello di mani e piedi, è invece uno dei segnali dell’ipotiroidismo.

Occhio al nostro corpo, dunque, di modo da cogliere i primi segnali di qualche malfunzionamento e non peggiorare le cose!

Leggi anche

Commenta per primo

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*