Come rifiutare con rispetto

Lavoro

Come rifiutare con rispetto

Molte volte è più facile dire sì che rifiutare, anche quando va a discapito di noi stessi, ma non dobbiamo sempre cedere. Vediamo come dire no con rispetto.

Dire di no può essere molto più difficile che dire sì. Come esseri umani, di solito, vogliamo aiutare gli altri, e spesso diciamo di sì anche quando in realtà non avremmo il tempo, l’energia, la voglia o le risorse per fare una determinata cosa. Non è facile rifiutare. Segui questi passi se vuoi dire no rispettosamente a qualcuno, quando proprio non puoi dire di sì.

Come rifiutare con fermezza ed eleganza

1) Ricorda che il tuo tempo è altrettanto importante e prezioso di quello di chiunque altro. Probabilmente ogni tanto avrai anche tu qualcosa da fare nella vita che hai realmente bisogno di fare. Fallo delicatamente notare quando devi rifiutare qualcosa a qualcuno.
2) Sorridi, anche se non stai parlando con l’altra persona faccia a faccia. Sii sempre amichevole, e scusati con chi non sarai in grado di accontentare. Questo ti farà sembrare molto genuino e schietto.

3) Dai una spiegazione valida del perché non puoi dire di sì, ma cerca di essere il più sincero possibile, ed allo stesso tempo educato, ponderando le parole per evitare di offendere o ferire gli altri.

Tutti possono essere comprensivi, se ne dai la possibilità. Non aver paura di dire che sei stanco o hai altro da fare, ma spiega che per te è importante dedicarti ad un’altra attività anziché fare ciò che ti è stato chiesto, questa volta.

4) Resta calmo, ma fermo. Evita parole come forse e magari, o potresti dare l’impressione di poter cambiare idea. Se la persona insiste, ripetile quello che hai già detto, ma in un modo leggermente diverso. Comincia con la frase: “Come ho già detto.”

5) Allontanati dalla conversazione il più velocemente possibile. Alcune persone possono essere estremamente invadenti, e non mancheranno di provare in tutti i modi ad indurti a cambiare idea, o di sapere cos’altro hai da fare per non poter accettare la loro richiesta. Dite loro che sperate di poter passare un grande giorno.

Consigli:

  • Se devi rifiutare qualcosa che ti viene offerto, perché non ti piace, ti imbarazza o altro, puoi dire: “grazie, come se avessi accettato, ma davvero non mi va”, oppure ” troppo gentile, ma non posso accettare”.
  • Per declinare elegantemente un invito dì semplicemente: “grazie, avrei accettato volentieri ma ho molto da fare e non posso venire quel giorno, sarà per un’altra volta”.
  • Desideri esimerti dal fare un favore? Prova a dire: “mi spiace davvero, lo avrei fatto con tutto il cuore ma proprio mi è impossibile perché ho una cosa molto urgente che non posso rimandare” o cose simili.
  • Se devi rifiutare un invito da una persona che non ti piace, cerca di essere onesto e spiega perché non accetti l’uscita.

    Non dare false speranza, perché a volte feriscono più di un rifiuto.

Se non riuscite a fare quella cosa, iniziate già da ora a dire dei sonori NO come sopra elencato, non vi sbaglierete. Rifiutare è un’arte che bisogna imparare a gestire e a fare con stile, ma vi cambierà la vita. Troverete maggior sicurezza interiore, più tempo e opportunità per voi stessi.

Ci sono molti libri che forniscono suggerimenti utili a dire no con educazione senza danneggiare il rapporto con l’altra persona. Tra questi, Come dire di no senza sentirsi in colpa insegna a rifiutare senza imbarazzo e senza sensi di colpa attraverso semplici suggerimenti dati dagli autori per comunicare le nostre reali intenzioni all’altra persona.

Come imparare a dire di no è un libro molto utile per chi sente il bisogno di dire sempre di si per essere accettato dagli altri. Assecondare sempre gli altri può compromettere i propri bisogni e ostacolare la propria autonomia ma Jacqui Marson illustra alcuni semplici passaggi per mettere al primo posto se stessi e dire di no senza paura delle conseguenze.

Per ridefinire i confini della propria autonomia e dedicare più tempo a se stessi, Le persone sensibili sanno dire no: Affrontare le esigenze degli altri senza dimenticare se stessi fornisce diversi spunti per imparare a dire di no.

L’autore illustra diverse tecniche per porre i propri limiti e ridefinire le proprie esigenze.

Commenta per primo

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*