Come rimuovere la pasta di hennè dopo aver fatto il tatuaggio COMMENTA  

Come rimuovere la pasta di hennè dopo aver fatto il tatuaggio COMMENTA  

L’impasto di hennè per i tatuaggi contiene zucchero e succo di limone per aggiungere acidità e contribuire ad accelerare il processo di colorazione della pelle. L’hennè verso la fine del processo si indurisce. Il succo di limone o l’acqua e zucchero vengono fatti gocciolare sul disegno e lasciati assorbire completamente. L’acidità estrae ulteriormente il colorante naturale dell’hennè, lasciandolo più scuro e più duraturo sulla pelle. Non è sufficiente lavare l’impasto una volta lasciato in posa – occorre usare cautela e rimuovere il rivestimento lentamente.

istruzioni

1

Lasciare che l’hennè si asciughi completamente prima di tentare di rimuoverlo. Quando è completamente asciutto assume un aspetto squamoso e inizia a screpolare.

2

Raschiare l’hennè dalla pelle molto delicatamente, con le unghie o qualcosa di leggero ma rigido come uno stuzzicadenti o  il bordo posteriore di un coltello. Lavorare lentamente, rimuovendo poco alla volta. Se lo strato più vicino alla pelle non è completamente asciutto, fermarsi e lasciare che l’henné asciughi bene.


3

Sciacquare la pelle delicatamente con acqua a temperatura ambiente dopo avere raschiato l’hennè. Non usare sapone o acqua calda.
4

Asciugare la pelle delicatamente e lasciare che la zona asciughi completamente.

5

Applicare una lozione o olio vegetale per idratare la pelle e proteggere il tatuaggio. Non usare sapone sul tatuaggio per almeno 24 ore.

Commenta per primo

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*