Come rimuovere la pelle per tostare le nocciole
Come rimuovere la pelle per tostare le nocciole
Cucina

Come rimuovere la pelle per tostare le nocciole

nocciole

Le nocciole tostate rappresentano l'ingrediente ideale per preparare gustosissimi dolci. Per prepararle al meglio è necessario però rimuovere la pelle.

Le nocciole sono un’aggiunta gustosa a vari cibi, dai dessert alla carne. Pelarle è fondamentale per evitare il sapore amarognolo della pelle e per dare alla ricetta finale un aspetto più appetitoso. Molte ricette che usano le nocciole richiedono che esse siano prive della pelle. Per fortuna c’è un modo semplice per pelarle prima di tostarle.

Come spellare le nocciole

  • Preriscaldare il forno a 175 gradi. Nel frattempo disporre le noci uniformemente su di una teglia e mettetele nel forno caldo, tostandole per 15-20 minuti. Questa non è una vera e propria tostatura, ma il procedimento usato per riuscire successivamente a pelarle. Rimuovete la teglia dal forno usando i guanti appositi.
  • Mettere le nocciole su di un canovaccio pulito e avvolgetelo su di esse, coprendo completamente le noci. Lasciarle successivamente avvolte nel canovaccio per circa 5 minuti. Questo aiuta ad allentare la pelle.
  • Strofinare le nocciole insieme per vari minuti mentre sono avvolte nel canovaccio, facendo una lieve pressione.

    Aprite il canovaccio e controllare se le nocciole hanno ancora la pelle. Piccole parti di pelle possono rimanere attaccate al frutto. Strofinate ancora se è rimasta della pelle. Rimuover poi le nocciole totalmente sbucciate e strofinate quelle che hanno ancora della pelle.

  • Mettere le nocciole da parte a raffreddare nel canovaccio. Successivamente Toglierle dal canovaccio e disporle sulla teglia.
  • Tostate le nocciole in base alla ricetta specifica, considerando che il forno è già caldo e la pelle delle nocciole rimossa.

Proprietà e benefici

La nocciola è una delle varietà di frutta secca più apprezzata. Tutti quando sentono parlare di nocciola pensano alla gustosa crema spalmabile che si ricava. Pochissimi però conoscono tutte le proprietà di questi piccoli frutti e i suoi tanti benefici.

La nocciola è il frutto dell’albero del nocciolo, un albero coltivato dall’uomo sin dai tempi antichi. Assieme alle mandorle, le nocciole sono tra i frutti più ricchi di vitamina E.

Infatti , solo,100 grammi di nocciole contengono ben l’86% della vitamina E di cui il nostro organismo ne ha bisogno ogni giorno. Le proprietà di questa vitamina sono molto importanti perché protegge la pelle da tutti gli effetti negativi dei raggi ultravioletti, la protegge da un precoce invecchiamento e anche dalla possibile nascita di tumori, sopratutto quello alla vescica. La nocciola è considerato un alimento antitumorale anche per l’elevata presenza al suo interno di manganese che fa parte degli enzimi antiossidanti che aiutano il processo ideale per mettere le cellule al riparo dal cancro.

La nocciola inoltre è ricca di sostanze che prevengono le malattie cardiocircolatorie, come i fitosteroli. Inoltre la nocciola è molto apprezzata anche per i suoi benefici in protezione del cuore. Presentano infine un elevato contenuto di magnesio, un minerale che permette di regolare i livelli di calcio nei muscoli. Il magnesio permette sopratutto il totale benessere delle ossa, delle articolazioni e del cuore.

Un consumo in maniera sistematica e regola di questo frutto permette all’organismo di ottenere tutti i benefici che derivano dalla consumazione della frutta secca.

In alternativa è possibile acquistare le nocciole già tostate in formato sottovuoto che mantiene l’alta qualità del prodotto e il profumo fresco.

Ideali per dolci e per piatti originali, le nocciole sono sgusciate e pronte per essere gustate.

Le nocciole crude Igmis sono di alta qualità e contenute all’interno di una confezione apri e chiudi. Prodotte in modo naturale dalla Georgia, mantengono le proprietà benefiche per l’organismo e trattengono a lungo il sapore originale.

Commenta per primo

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*


Leggi anche