Come rimuovere la tinta dai capelli COMMENTA  

Come rimuovere la tinta dai capelli COMMENTA  

La rimozione del colore artificiale dai capelli può essere raggiunta solo in due modi: o con l’uso di un candeggiante, o attraverso l’uso di un dispositivo di rimozione haircolor. Entrambi i processi comportano l’uso di sostanze chimiche.


La decolorazione è il metodo più comunemente utilizzato per la rimozione di colore dai capelli, e se fatto correttamente, non danneggerrà eccessivamente i capelli. Tuttavia, poiché la candeggina è una sostanza piuttosto forte, è impossibile non fare almeno qualche danno ai capelli. Questo danno si verifica sullo strato della cuticola del capello, che può lasciare la sensazione di capelli secchi e con una mancanza di lustro e splendore. 
 
Per prevenire gravi danni ai capelli, la candeggina deve essere miscelata con il developer, un perossido di idrogeno liquido.


Il secondo metodo, noto come estrazione haircolor, utilizza una formula chimica per rimuovere il pigmento artificiale. Questo differisce dalla candeggina, perchè rimuove non solo pigmento artificiale, ma causerà anche un alleggerimento dei capelli naturali. L’  Haircolor estrattore non causa alcuna modifica al colore naturale di una persona.


Quale metodo è giusto per te? Questo dipenderà dal risultato finale che si vuole ottenere. Se avete  tinto i capelli di qualche tono troppo scuro e desiderate  tornare al colore naturale, la rimozione haircolor è la più adatta.

L'articolo prosegue subito dopo

Tuttavia, se si prevede un cambiamento radicale con il colore, la decolorazione è il modo migliore.

Leggi anche

parabola
Guide

Spostare la parabola Sky: come fare

Alcuni consigli utili per orientare la parabola di Sky in maniera corretta. Che possediate una parabola Sky tradizionale, oppure una parabola rettangolare e piatta (magari di quelle decorabili), il problema per voi, non appena acquistata, Leggi tutto

Commenta per primo

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*