Come risolvere equazioni letterali variabili

Scuola

Come risolvere equazioni letterali variabili

Le equazioni letterali contengono due o più variabili. Sono spesso usate come formule per risolvere i problemi più complessi. Per esempio, dati due punti di una retta, si può disegnare l’intera linea utilizzando l’equazione letterale y = mx + b. Altri esempi di equazioni letterali includono (x – h) ^ 2 + (y – k) ^ 2 = r ^ 2 e ax + b + c = 0. A volte, nel processo di soluzione di un problema, potrebbe essere necessario risolvere per una variabile specifica. Per fare questo, è necessario tradurre il problema in un’equazione, semplificare e quindi risolvere per la variabile.

istruzioni

1. Convertire il problema in una equazione letterale. Immagino tu sappia che l’area di un rettangolo è 50 centimetri quadrati e che la sua larghezza è la metà della sua lunghezza e una costante (C), e si desidera risolvere per la sua lunghezza. Dato che, si può trovare con l’equazione 50 = L * 1/2 (L) (C), o 50 = 1/2 (L ^ 2) (C).

2. Semplificare l’equazione letterale mettendo la variabile L (lunghezza) da sola. Ad esempio, è possibile semplificare 50 = 1/2 (L ^ 2) (C) in L = 25 / radice (C).

3. Risolvere l’equazione per una costante. Se viene data la costante 25, per esempio, allora L = 25 / radice(25), oppure L = 25/5, o L = 5. La lunghezza è di 5 centimetri.

Commenta per primo

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*


Leggi anche

Loading...