Come risolvere la distanza tra punti

Scuola

Come risolvere la distanza tra punti

La differenza tra la coordinata x di due punti (x1, y1) e (x2, y2) tracciati su un piano di coordinate con un asse x orizzontale e verticale y è uguale al lato di base di un triangolo rettangolo. La differenza tra la coordinate y è uguale al lato verticale di un triangolo rettangolo. La linea tra i due punti, o distanza fra loro, è uguale all’ipotenusa, o terzo lato, del triangolo rettangolo. Utilizzare la formula della distanza per risolvere questa distanza. La formula è basata sulla distanza del teorema di Pitagora, che afferma che la lunghezza dell’ipotenusa del triangolo rettangolo è uguale alla radice quadrata della somma del quadrato degli altri due lati.

istruzioni

1. Inserire le coordinate di due punti (x1, y1) e (x2, y2) nella formula distanza, che è c = radice quadrata [(x2 – x1)^2 + (y2 – y1)^2]. Ad esempio, i due punti (2, 0) e (5, 4) risultato nella formula c = radice quadrata [(5 – 2)^2 + (4 – 0)^2].

2. Risolvere i numeri tra parentesi.

5-2 è uguale a 3, e 4-0 è uguale a 4. Ciò lascia c = radice quadrata (3^2 + 4^2).

3. Fare il quadrato di ogni numero in parentesi. Il numero 3 al quadrato èuguale a 9, e il quadrato di 4 è uguale a 16. Questo lascia c = radice quadrata (9 + 16).

4. Aggiungere i due numeri tra parentesi. 9 + 16 pari a 25. Ciò lascia c = radice quadrata (25).

5. Calcolare la radice quadrata di 25, che è uguale a 5. Questo è c, che è la distanza tra i due punti.

Commenta per primo

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*


Leggi anche

pillar-capitals-2367488_960_720
Storia

I tre ordini architettonici greci

22 agosto 2017 di Notizie
Gli ordini architettonici  sono la più grande invenzione introdotta dai Greci nell'arte della costruzione. Tale invenzione risponde principalmente all'esigenza di eliminare qualsiasi forma di casualità nella realizzazione di un edificio.