Come sbiancare i denti con bucce d’arancia

Guide

Come sbiancare i denti con bucce d’arancia

Quando ti guardi allo specchio non ti piace quello che vedi. I denti ti sembrano scoloriti e non bianchi come una volta. Se tutto questo ti suona familiare, potresti voler provare un trattamento di sbiancamento dei denti. Man mano che si invecchia i denti scoloriscono. Cose come il tè, il caffè, il fumo, la scarsa igiene dentale e determinati farmaci e alcune malattie possono rendere i denti meno bianchi. I trattamenti di sbiancamento professionale sono efficaci, ma costosi. Un modo più conveniente per sbiancare i denti consiste nell’utilizzo delle bucce di arancia.

Cose necessarie:

  1. Arancia
  2. Coltello
  3. Dentifricio

Istruzioni:

  1. Far rotolare un’arancia su una superficie piana. Questo allontana la pelle dalla polpa.
  2. Sbucciare l’arancia fino ad ottenere delle striscioline di buccia d’arancia. Posizionare la punta del coltello al centro della parte superiore dell’arancia. Trascinarlo attraverso la pelle, tagliando a metà l’arancia, evitando di tagliare la polpa. Ripetere il procedimento fino ad ottenere dei tagli su tutta l’arancia. Lasciare approssimativamente 2,50 cm di spazio tra un taglio e l’altro.
  3. Prendere una striscia della buccia e ripetere il procedimento fino a tirare via dalla polpa tutta la buccia.
  4. Tenere una buccia con la parte bianca rivolta verso la faccia e coprire i denti con la buccia. Sfregare la parte bianca della buccia avanti e indietro contro i denti. L’acido contenuto nelle bucce d’arancia illumina i denti.
  5. Sciacquare tutti i residui della buccia rimasti sui denti. Spazzolare i denti con un dentifricio al fluoro. Spazzolare sempre i denti dopo averli sbiancati con le bucce d’arancia perché queste sono naturalmente acide , cosa che può danneggiare i denti.

Suggerimenti e avvertimenti:

  1. Consultare il dentista per determinare quale sia il miglior metodo di sbiancamento.
  2. Evitare di utilizzare questo metodo per più di una volta a settimana perché un uso frequente può provocare danni irreparabili allo smalto dei denti.

Commenta per primo

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*


Loading...