Come scegliere un tablet COMMENTA  

Come scegliere un tablet COMMENTA  

Avete voglia di comprare un tablet e non sapete come districarvi tra gli innumerevoli modelli disponibili sul mercato?

Ecco alcuni consigli per orientarmi in una vera e propria jungla di offerte commerciali, molto varie per tariffe e caratteristiche tecniche.


L’aspetto da cui partire è sicuramente quello economico: ve ne sono per tutte le tasche, da prezzi relativamente bassi a tariffe più onerose, inutile sottolineare che da modelli a basso prezzo non c’è da aspettarsi prestazioni da capogiro.


Altro elemento da considerare è l’utilizzo che intendiamo fare del nostro tablet: navigare su internet, leggere libri in formato digitale, scattare foto, guardare film. Naturalmente a seconda dell’uso che vogliamo farne, cambieranno le nostre esigenze. Per leggere libri può bastare un tablet delle dimensioni di un libro, pratico e maneggevole da portare con sé durante viaggi e spostamenti vari. Al contrario per guardare i film è sicuramente più comodo disporre di uno schermo dalle dimensioni maggiori, con una buona risoluzione.


Fondamentale è prestare attenzione al sistema operativo del nostro tablet. I più conosciuti sono IOS di Apple, Android di Google, Windows di Microsoft, BlackBerry di RIM. Il più conosciuto è IOS, presente sull’iPad, semplice da usare e dall’interfaccia accattivante. Anche Android è molto diffuso e presente in numerose versioni. BlackBerry è più “stile ufficio”, graficamente meno appariscente di IOS e Android.

L'articolo prosegue subito dopo


Per quanto riguarda il display, come precedentemente scritto, la scelta dipende dall’uso che vogliamo fare del nostro tablet. Generalmente  gli schermi grandi sono migliori per quel che riguarda la produttività e l’uso delle applicazioni. Inoltre bisogna considerare che per i display si possono avere due tipi di tecnologie: TFT e IPS, quest’ultima garantisce un migliore angolo visuale e maggiore luminosità. infine è bene ricordare che schermi ad alta qualità non affaticano la vista, sono quindi ideali per film e video.

Considerando che i tablet sono ampiamente richiesti in virtù della loro praticità e possibilità di essere portati sempre con sé, è fondamentale considerarne l’autonomia. La durata della batteria si aggira generalmente dalle  7 alle 10 ore.

Altro aspetto fondamentale è la connettività:   Wi-Fi e Bluetooth sono ormai onnipresenti, oltre ad essi molto utile è la presenza dell’antenna 3G per poter navigare in movimento.

La memoria è un altro elemento fondamentale. Anche per questo aspetto la scelta dipende dall’uso che  vogliamo fare del nostro tablet. Per navigare su internet possono bastare 16 GB, ma per film e musica l’ideale è disporre di più memoria possibile. Si può scegliere un tablet in grado di espandere la propria memoria con schedine SD aggiuntive. Orientativamente un buono tablet dovrebbe avere minimo 32 GB.

La presenza di due videocamere potrebbe rivelarsi utile per mantenere i contatti con amici e parenti all’estero e per fare foto: una videocamera frontale per guardarsi e una sul retro per mostrare cosa c’è dietro di voi.

Altro aspetto da considerare potrebbe essere la presenza di porte USB, per collegare tastiere, chiavette, ecc…

 

 

Leggi anche

drone
Guide

Come filmare con il drone

Alcuni piccoli accorgimenti per effettuare delle buone riprese con un drone. I teorici del linguaggio cinematografico sono un po' in crisi, dal momento che l'utilizzo di nuovi supporti di ripresa, Leggi tutto

Commenta per primo

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*