Come sfidare la cellulite

Wellness

Come sfidare la cellulite

 

Non confondetela con i chili di troppo e non chimatela malattia. La cellulite è una condizione alterata del nostro tessuto cutaneo il cui effetto immediatamente visibile è la pelle a buccia d’arancia.

La cellulite è democratica: colpisce anche le magre. Quando arriva il caldo viene voglia di scoprire le gambe e si corre subito ai ripari. Ecco tre metodi per combattere la cellulite.

1) Cellulaze. Si tratta di un laser che agisce eliminando la causa degli inestetismi della cellulite. Agisce su tre dimensioni nella stessa procedura : scinde i sette fibrosi, scioglie il grasso e compatta i tessuti.

A Milano presso l’Ospedale San Raffaele è già operativo; si usa una cannula flessibile molto sottile spessa un millimetro, che emette un raggio laser a “elle”. Girando il laser verso l’alto, il calore scioglie il grasso. L’azione è più dolce e meno traumatica e soprattutto non lascia nè cicatrici nè i tipici avvallamenti da “svuotamento”. L’effetto si vede dopo due mesie la procedura viene eseguita in anestesia locale, dura meno di un’ora.

Quanto costa? A seconda dell’area trattata: 2.500€ per la culotte de cheval fino a 4.000,00€ per la coscia o il gluteo. 2) Azione sinergica. Arriva dagli Stati Uniti, la terapia proposta dal dott. Fiori, medico dietologo milanese che l’ha abbinata ad altri due passaggi. I fronti su cui agire sono : fuoriuscita di liquido dalle cellule, l’infammiazione e la lipodistrofia che a sua volta va ad incidere sulla fuoriuscita di liquido. Per interromperlo si fa: risonanza quantica molecolare che lavora sul metabolismo cellulare (Zerona- laser made in USA) -scioglie il grasso in eccesso e aiuta l’organismo a denarlo.Infine un massaggio STarvac (dura 30 minuti) e potenzia il tutto. Si dice che il metodo debba essere ripetuto per almeno 9 sedute con un massimo di 12. I benefici si vedono già a partire dalla quarta seduta  e il prezzo medio è di € 120,00. 3) Scelta omeopatica. Più soft, non lascia lividi e si può esercitare anche durante i mesi caldi, la nuova mesoterapia omeopatica  unisce i principi della medicina tradizionale cinese con quelli dell’omeopatia.  Si comincia con una visita accurata, il paziente rimane in piedi per circa 10 minuti per poter drenare meglio. Il trattamento è rapido, ogni seduta dura circa 15-20 minuti ed è indolore. Le sedute sono una alla settimana ripetibili e il costo è di € 100 a seduta. Attenzione ogni risultato ottenuto con ciascuna delle tre opzioni va mantenuta con : corretta alimentazione, attività sportiva  e stile di vita sano. Altrimenti la buccia d’arancio è di nuovo in agguato.

Commenta per primo

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*


Leggi anche

unghie
Salute

Come ammorbidire le unghie spesse dei piedi prima di tagliarle

23 maggio 2017 di Redazione Notizie.it

Le unghie dei piedi vanno tagliate regolarmente. Si tratta di un’operazione semplice che, però, in presenza di unghie spesse, necessita di una maggiore attenzione. Ecco una breve descrizione di come ammorbidire le unghie, non incorrere in tagli dolorosi o, peggio, nelle unghie incarnite. Un’occasione per rilassarsi e prendersi cura di se stesse.

Loading...