Come si cambiano le piastrelle COMMENTA  

Come si cambiano le piastrelle COMMENTA  

come-sostituire-una-piastrella_3090d4227e02f154468fa67fc90c6fa7

Per eseguire dei lavori di pavimentazione a piastrelle di un ambiente di casa, ad esempio il bagno, in genere è sempre bene chiamare maestranze competenti, perchè sono richieste conoscenze e manualità che solo l’assiduità con questo tipo di lavoro possono conferire.


Però, se capita di rompere una o due mattonelle, e si possiedono mattonelle uguali a quelle che si sono rotte, si può anche pensare di fare la sostituzione in autonomia: questa operazione infatti non è complicatissima, usando però molta attenzione.


L’aspetto più delicato consiste infatti nel non scheggiare o rompere le mattonelle ancora intatte, circostanti a quelle da sostituire. Per evitare che ciò accada, basta usare dei piccoli elettroutensili che si trovano nei negozi di bricolage. In primis può essere utile la smerigliatrice.


La smerigliatrice viene usata per rimuovere la calce che fissa le mattonelle tra di loro, facendo un’incisione di precisione che consentirà poi di rimuovere la mattonella danneggiata grazie ad uno scalpello. Il fondo in cemento poi deve essere pulito accuratamente con una spatolina di acciaio, e poi si potrà riposizionare e incollare la nuova mattonella.

Leggi anche

Commenta per primo

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*