Come si festeggia Sant’Ambrogio a Milano

Guide

Come si festeggia Sant’Ambrogio a Milano

Sant'Ambrogio

Milano, capoluogo della Lombardia e polo economico italiano, ha come patrono Sant’Ambrogio. I milanesi lo festeggiano il 7 Dicembre ed è una festa molto folkloristica. Innanzitutto, come è naturale che sia, gli uffici rimangono chiusi. I negozi in città rimangono aperti tutto il giorno e vi sono numerosi incontri sia religiosi (con il Vescovo di Milano) sia con personaggi importanti del panorama culturale italiano.

Elemento principale della festa sono i mercatini degli Oh bej! Oh bej, iniziati nel 1510 grazie all’inviato di Papa Pio IV Giannetto Castiglione, il quale distribuiva a tutti i bambini del luogo dolciumi e regali. Al giorno d’oggi i mercatini si possono trovare nei pressi del Castello Sforzesco, addobbati con luci e colori tipici del periodo natalizio. Idee regalo e manufatti sono i principali acquisti dei numerosi turisti che affollano la zona.

Altri luoghi per cercare regali e interessanti oggetti esotivi c’è L’artigiano in Fiera, in genere collocata i primi giorni di Dicembre a Fiera Rho-Pero (fermata della Metro Rossa). Ingresso gratuito, l’enorme spazio è diviso nei cinque continenti, divisi essi stessi per le numerose bancarelle per i relativi stati.

Uno spazio maggiore è riservato alle regioni italiane.

A Sant’Ambrogio inizia la Stagione per la Scala (via Filodrammatici 2). Luogo simbolo della cultura di Milano, ogni anno delizia gli occhi con scenografie meravigliose e numerose sfilate di vip con abiti all’ultima moda. Nei pressi della Scala è stato inaugurato recentemente Gallerie d’Italia, contente ben 197 opere d’arte degli ultimi secoli italiane.

Immancabile il cibo simbolo di Milano: il panettone. L’originale si può comprare dalla pasticceria storica Cova, dove lo ordinava Giuseppe Verdi.

Commenta per primo

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*