Come si gioca a baseball americano

Guide

Come si gioca a baseball americano

Il baseball si gioca su un campo a forma di quarto di cerchio, suddiviso in territorio buono ed in territorio foul. Nel territorio buono si trovano le “basi”: i cuscini di 1^ 2^ e 3^ base ed un pentagono di gomma detto “casa base” o “piatto”.
Una partita si compone, normalmente, di 9 riprese o, più comunemente, “innings”. Ogni inning è suddiviso in due fasi, “battuta” o attacco e “difesa”. Una ripresa termina quando una squadra si è alternata sia alla battuta sia alla difesa. Una fase ha termine quando tre giocatori dell’attacco vengono eliminati.
Ogni squadra è formata da 9 giocatori più le riserve che, quando la squadra è in difesa, assumono, le posizioni di: lanciatore, ricevitore, prima base, seconda base, terza base, interbase, esterno sinistro, esterno centro ed esterno destro.
Solo la squadra che è alla battuta può segnare punti ed i suoi giocatori, o meglio, i suoi “battitori”, si presentano alla battuta uno per volta, secondo un ordine prestabilito.
Il battitore deve tentare di battere le palline che il lanciatore gli lancia, che attraversano “l’area dello strike” o “area di battuta”. Se le lascia passare o tenta di batterle senza riuscirci, se la pallina verrà presa al volo o se verrà tirata da un difensore in 1^ base, l’arbitro gli chiamerà uno strike.

Dopo tre strike il battitore è eliminato.
Se la pallina lanciatagli non attraversa l’area dello strike, l’arbitro chiamerà un ball a suo favore e dopo 4 ball il battitore acquisisce di diritto la prima base.
Nel Baseball non esiste il pareggio, per tanto, se dopo nove innings il punteggio è in parità, si continua ad oltranza, fino a quando non si termina un inning completo con una delle due squadre in vantaggio.
Nel Baseball non esiste limite di tempo. In media, una partita dura dalle due alle tre ore, arrivando anche alle quattro ore e mezzo.

Commenta per primo

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*