Come si manifesta l’allergia alle uova negli adulti COMMENTA  

Come si manifesta l’allergia alle uova negli adulti COMMENTA  

Le allergie provocate dal consumo di uova vengono riscontrate soprattutto nei bambini e raramente negli adulti. I sintomi includono irritabilità dell’apparato digerente, irritazione cutanea, eczema, rinite allergica, asma e mal di testa.

Sintomi comuni

I sintomi dell’allergia alle uova negli adulti includono emicrania, dermatite topica indicata da gonfiore ed eruzione cutanea, congestione nasale, prurito e lacrimazione degli occhi, respiro affannoso, tosse e difficoltà di respirazione associate con asma allergico e disturbi di stomaco accompagnati da vomito e nausea.


Anafilassi

Le allergie gravi negli adulti possono provocare uno shock anafilattico, i cui sintomi, entro i 5 minuti dall’esposizione all’allergene, sono stato confusionale, infiammazione della gola, della bocca e della lingua, costrizione delle vie respiratorie, orticaria e nausea.


Eliminare le uova

Le uova e i loro derivati sono presenti prevalentemente nei cibi cucinati, in quelli fritti, nel gelato, nella glassatura, nella crema, nel pudding, nei condimenti, nelle salse e nei ripieni, nella pasta, nei noodles e nei piatti a base di carne che contengono uova, come polpettone e nelle uova di pollo.


Diagnosi

L’allergia alle uova negli adulti può verificarsi negli adulti predisposti con allergie di carattere ereditario, e possono indicare allergie alimentari comuni come quella alla soia, alle arachidi o al grano, o possono esistere in combinazione con allergie ambientali. Le allergie possono essere diagnosticate mediante prick test e esami del sangue.

L'articolo prosegue subito dopo


Prevenzione/soluzione

La soluzione più efficace consiste nell’evitare le uova, antistaminici per via orale e topici e inalatori sono efficaci per il trattamento di sintomi lievi, e le iniezioni di EpiPen sono necessario in caso di anafilassi.

Leggi anche

Commenta per primo

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*