Come si scrive metereologia o meteorologia? COMMENTA  

Come si scrive metereologia o meteorologia? COMMENTA  

852 GM metorologia

La grammatica italiana è molto articolata, ricca di regole e di molte eccezioni e irregolarità, ma relativamente alla questione su come si scrive metereologia o meteorologia i dubbi non esistono.


La forma corretta è “Meteorologia”. L’uso scorretto del termine metereorologia è giustificato da una storpiatura della grafia e dal fatto che in italiano sia più frequente la combinazione di lettere “ereo” (come in stereo, etereo e così via).

La regola prevede, invece, che nel comporre i sostantivi derivanti da una determinata radice, ci si attenga al mantenimento della radice medesima.

Il termine meteorologia deriva dal greco meteora (metà = oltre + aèiro = sollevo, verso l’alto). Nell’accezione comune, meteora indica limitatamente un corpo celeste, ma per estensione, il suo nome generico indica i fenomeni atmosferici: meteore aeree = venti, meteore acquee = pioggia, neve, precipitazioni, meteore luminose = lampi, aurora boreale, arcobaleno, meteore elettriche = fulmini, meteore sonore = tuoni.

Meteorologia, dunque altro non è che lo studio (logos) dei fenomeni atmosferici. Dalla radice “meteo” si compongono così i termini di “meteorologo”, “meteorologico”, “meteoropatia”, “meteoropatico” e così via.

Leggi anche

Commenta per primo

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*