Come tener viva la fiamma dell’amore anche dopo il matrimonio

Matrimonio

Come tener viva la fiamma dell’amore anche dopo il matrimonio

“Il matrimonio è la tomba della fiducia e dell’amore”, scriveva la femminista ante-litteram Olympe De Gouges. Per evitare che il matrimonio lo diventi, bisogna naturalmente tener vivo il rapporto con piccoli gesti romantici. Mai dare per scontata la propria storia, il proprio matrimonio! Dev’essere… una continua luna di miele!

Un consiglio particolare per le signore, però: è noto che ci sono uomini che detestano le ricorrenze, non danno importanza alle date, quindi niente celebrazioni alla grande: qualcosa di semplice, ma… che vada dritto al cuore, come una romantica cenetta a casa, cucinandogli i suoi piatti preferiti o magari fuori, nel suo ristorante preferito.

Non è importante con cosa festeggiare, ma festeggiare, e non importa che ci sia una ricorrenza, ma festeggiare lo stare insieme ogni giorno.

Altra cosa importante, anzi fondamentale: la condivisione di sguardi. Anche quelli devono essere ovviamente complici nel celebrare la nostra gioia per particolari avvenimenti della nostra vita a due.

Le foto, per immortalare i momenti insieme (magari però evitare una pacchiana gigantografia del proprio matrimonio!).

Come non pensare poi al famoso “farsi carina per lui”? Non come segno di sottomissione, ma d’affetto!

Per finire…

trascorrere più tempo possibile con lui/lei, nonostante i mille impegni che abbiamo durante la giornata. E buona lunga di miele… per sempre!

Commenta per primo

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*


Leggi anche