Come togliere una zecca

Ambiente

Come togliere una zecca

Cari lettori, siamo in piena primavera, sono iniziate le belle giornate ed iniziano i bei week -end e le prime escursioni e pic-nic all’ aria aperta con i nostri amici o con i nostri figli o con i nostri amici più piccoli, i nostri cari amici a 4 zampe. Certo ancora non è arrivato il momento dei pantaloncini corti ehehehe, ma vorrei lo stesso parlarvi dell’attacco alle gambe o alle zampe dei nostri amici di un insidiosissimo e pericolosissimo insetto e schifoso parassita che non ha nient’altro di cui nutrirsi che del sangue del povero malcapitato: la zecca. Le zecche sono della stessa categoria degli artropodi, ovvero fanno parte, insieme a ragni, acari e scorpioni, della classe degli Aracnidi. Le loro dimensioni vanno mediamente dai due agli otto millimetri, ma dopo un pasto possono raggiungere il cm di lunghezza. Le zecche sono presenti nelle aree silvestri e nelle radure dei boschi.

Si possono trovare tra l’erba, nel sottobosco, nei cespugli, nei campi, nelle stalle, tra i prati erbosi o fienosi. Esclamo: Attenzione! Perchè subire un incontro con questo insetto che si chiama ” zecca” non equivale a trovare un tesoro come amico, anche si chiama come l’istituto poligrafico della zecca di stato che mette in circolo il denaro ! Niente di più deleterio perchè è un parassita pericoloso e che ppotrebbe rivelarsi addirittura mortale. Appena accorti di aver subito un’aggressione di zecca assolutamente non grattatevele vie o non staccatele in alcun modo senza un particolare procedura. Le zecche possono essere veicolo di trasmissione di diverse malattie; fra queste ricordiamo la borreliosi (anche malattia di lyme), l’erlichiosi, la rickettsiosi, tularemia (anche febbre dei conigli), la babesiosi (anche piroplasmosi), l’encefalite virale. La rimozione delle zecca deve essere fatta con l’aiuto di una pinzetta con punte sottili in modo delicato e imprimendo un leggero movimento rotatorio; non si deve schiacciare il corpo della zecca che viene rimosso perché potrebbe verificarsi una perdita di liquidi biologici infetti con rischio di contrarre un’infezione di malattie gravi.

Toccare la zecca durante l’operazione solo con i guanti per evitare di ferirsi sulle dita con il rostro in via di rimozione. Disinfettate dopodichè tutta la zona ferita. Questa procedura e valida sia per l’uomo che per gli animali, ma per loro ricordatevi di rinnovare ciclicamente il loro medicinale antizecche.

Giambrone Salvatore

Commenta per primo

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*


Leggi anche

Scarpe Vans
Style

I modelli di Scarpe Vans da Uomo: quale scegliere

21 luglio 2017 di Lorenzo Cagnazzo

Andiamo a vedere i vari modelli di scarpe da uomo della Vans, davvero molto utilizzate dal pubblico giovane soprattutto per la loro fantasia di colori e modelli davvero all’avanguardia. Infatti nel seguente articolo vi elenchiamo i principali modelli in commercio ed il loro prezzo di vendita.