Come trattare verdure surgelate con Listeria COMMENTA  

Come trattare verdure surgelate con Listeria COMMENTA  

Gli ortaggi contaminati che vengono congelati senza trattamento possono trasmetteri i batteri Listeria. Anche se gli individui altrimenti sani possono consumare i batteri senza ammalarsi, la Listeria può essere fatale tra alcune popolazioni. Il South Dakota Department of Health identifica i consumatori che sono anziani, gravidanza, o immunocompromessi come particolarmente a rischio. Le infezioni da Listeria possono causare febbre, nausea, diarrea, dolori muscolari e altri sintomi simil-influenzali. La Listeria può causare le donne in gravidanza di sperimentare parto prematuro, di nati morti, aborto spontaneo o un bambino che nasce con la listeriosi.

Leggi anche: Morta per listeriosi donna di 52 anni a Recanati



Istruzioni:

1. Versate 1/2 tazza di acqua in una pentola per ogni verdura surgelata da cuocere. Portare l’acqua ad ebollizione.

2. Mettere le verdure in acqua bollente. Coprire la padella. Porta l’acqua ad ebollizione.

Leggi anche: Marche: terzo decesso per listeriosi in pochi mesi


3. Separare le verdure con una forchetta quando si cominciano a scaldare. Coprire il tegame di nuovo.

4. Ridurre la fiamma.

5. Cuocere le verdure fino a quando sono fumanti.

Leggi anche

carote-ricette-27
Cucina

Carote: ricette semplici

In cucina si possono realizzare tante ricette facili utilizzando le carote. Queste solo alcune delle tante idee a base di carote. Quante buone ricette si possono realizzare in cucina con un ingrediente semplice e salutare come la carota? Davvero tante: ecco qualche idea gustosa da provare subito. Le carote al latte sono un ottimo contorno da servire insieme alla carne o altri piatti di verdure. Procuratevi: 50 ml di acqua, sale e pepe quanto basta, 200 ml di latte, 1 cucchiaio di farina, 300 gr di carote, un pizzico di noce moscata. Procedimento: dopo aver pelato le carote tagliatele a Leggi tutto

Commenta per primo

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*