Come usare Benefiber con cibi cotti

Benefiber è un integratore di fibra che ha il grano destrina, un componente che si scioglie facilmente nei liquidi o cibi per ottenere fibre. Le fibre sono essenziali per la vostra dieta, in quanto promuovono un sano sistema digestivo e forniscono energia. Se siete interessati alla cottura con Benefiber, imparare come incorporarlo in una ricetta può aiutarvi a ottenere la fibra di cui avete bisogno.

Leggi anche: Peter l’estremista che non beve acqua da quattro anni


Istruzioni:

1. Selezionare una ricetta da forno di vostra scelta. Benefiber può essere aggiunto a un numero di ricette da forno tra cui pane, dolci, salse per alimenti come pasta al forno e pollo, o come dessert.

Leggi anche: Il gelo rompe un cavo: metrò fermo per sei ore


2. Aggiungere tre cucchiai di Benefiber nell’acqua nella vostra ricetta di cottura e mescolare accuratamente. Se la vostra ricetta non richiede acqua, mescolare con qualsiasi forma liquida, come l’olio o latte.


3. Aggiungere il composto liquido Benefiber nella tua ricetta da forno come la ricetta indica. Benefiber non ha sapore, quindi non causa alterazioni particolari quando si aggiunge alla cottura. Solo assicurarsi che è mescolato bene con la forma liquida e infornate di conseguenza.

L'articolo prosegue subito dopo


Note:

Ci sono diversi modi per aggiungere Benefiber al cibo. Ad esempio, si può mescolare con un condimento di insalate, oppure si può mescolare con la salsa per la pizza. Aggiungerlo agli alimenti fritti, mescolando con la mollica di pane, o mescolare con minestre fatte in casa o acquistate in negozio.

Se si aggiunge Benefiber al cibo di un bambino, assicuratevi di parlare con il vostro pediatra sui dosaggi e se il vostro bambino ha bisogno di prendere un supplemento Benefiber.

Non mescolare mai Benefiber con bevande gassate come la soda o succhi di frutta infusi, in quanto non si dissolverà correttamente e perde alcune delle sue proprietà salutari.

Leggi anche

setto-nasale-deviato-operazione
Salute

Tempi ripresa operazioni naso setto deviato

Il naso può presentare il setto deviato e quindi necessitare di un intervento chirurgico. I tempi di ripresa e guarigione dipendono da diversi fattori. L’intervento per correggere la deviazione del setto nasale è a tutti gli effetti un’operazione chirurgica. Ciò vuol dire che richiede tempi di guarigione postoperatori che possono avere durata diversa, ma in genere mai meno di una quindicina di giorni. Per rimodellare un setto nasale deviato il chirurgo interviene non solo sulla parte mucosa e cartilaginea del naso, ma anche sulla porzione ossea. Quindi è del tutto normale che, successivamente all’intervento, il naso appare piuttosto gonfio e Leggi tutto

Commenta per primo

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*