Come usare i semi di cumino nero come rimedio casalingo COMMENTA  

Come usare i semi di cumino nero come rimedio casalingo COMMENTA  

I semi del cumino nero sono da lungo tempo usati per la cura di molti malanni. Usare i semi di cumino in cucina aiuta a rafforzare il sistema immunitario. L’olio di semi di cumino nero viene utilizzato nei massaggi per alleviare il dolore muscolare.


Semi di cumino per rimedi naturali

Istruzioni

Semi di cumino nero e pappa reale

1 Tritate i semi di cumino nero.

2 Mescolate un cucchiaino di semi di cumino nero con un cucchiaio di pappa reale.


3 Spargete su di un toast e mangiate per alleviare i sintomi della fatica.

Tisana con semi di cumino nero

1 Ponete un cucchiaio di semi in un filtro da tè.


2 Versate l’acqua bollente sui semi.

3 Lasciate in infusione per circa 10 minuti.

Fate una crema per la pelle

1 Fate scaldare dei semi di cumino con un uguale quantità di olio di jojoba a bagno maria.

L'articolo prosegue subito dopo


2 Aggiungete della cera d’api alla mistura dopo che il liquido si è scurito e mescolate fino a che non è fuso.

3 Applicate la mistura fredda sulle scottature, sulle infezioni della pelle, sulle rughe, sulla pelle secca o sulle aree in cui avete dolore articolare.

Mistura di aceto e di olio di semi di cumino nero

1 Mescolate una tazza di semi di cumino nero in una bottiglia con dell’aceto di sidro di mele.

2 Lasciate riposare da due giorni a due settimane. Più a lungo riposa, più potente sarà la mistura.

3 Filtrate la mistura con un colino.

4 Unite parti uguali di aceto di semi di cumino nero e di olio di cumino nero.

5 Fate scaldare la mistura e poi ponete in frigorifero. Il tonico può essere applicato sulla pelle o ingerito in piccole quantità.

Leggi anche

Linkedin: cos'è Lynda
Guide

LinkedIn: come si può chattare

Tutta la procedura per scoprire il lato "frivolo" di LinkedIn e chattare liberamente con i propri contatti. Abbiamo già parlato di LinkedIn in precedenza: in particolare, vi avevamo illustrato cinque buone ragioni per iscriversi a Leggi tutto

Commenta per primo

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*