Come usare l’addizione e la sottrazione nei polinomi

Scuola

Come usare l’addizione e la sottrazione nei polinomi

Un polinomio si riferisce ad un’espressione o equazione contenente un gruppo di due o più variabili. Molti polinomi, ad esempio “(3x^3 + 3x^2 – 4x + 5) + (x^3 – 2x^2 + x – 4)” sono confusi e difficili, ma in realtà possono essere ridotti fino ai termini molto semplici attraverso l’uso di addizioni e sottrazioni nel polinomio.


istruzioni

1. Trova tutti p termini del polinomio. Termini si riferisce a “termini che contengono le variabili stesse che si elevano per la stessa potenza”, secondo Math.com. Ad esempio, nel polinomio “(5x + 3y) + (7x – 8y),” 5x 7x e sono considerati termini, e lo stesso vale con 3y e – 8y.

2. Cancellare eventuali parentesi moltiplicando il numero accanto al problema nelle parentesi. Per esempio, in “6x (4y + 2x),” moltiplicare 6x per 4y e per 2x per ottenere “24xy + 12x^2” come risultato. Le parentesi senza un numero accanto, come quelle in “(5x + 3y) + (7x – 8y),” possono essere rimosse senza moltiplicare nulla.

3.

Combinate i termini nell’espressione aggiungendo o sottraendo i termini simili. Nel caso di “(5x + 3y) + (7x – 8y),” dopo aver rimosso le parantesi, si ottiene “5x + 3y + 7x – 8y” come espressione. Dopo aver combinato calcolando “(5x + 7x)” e “(3y – 8y,)” si dovrebbe ottenere “12x – 5y” come risultato.

Commenta per primo

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*


Leggi anche

pillar-capitals-2367488_960_720
Storia

I tre ordini architettonici greci

22 agosto 2017 di Notizie
Gli ordini architettonici  sono la più grande invenzione introdotta dai Greci nell'arte della costruzione. Tale invenzione risponde principalmente all'esigenza di eliminare qualsiasi forma di casualità nella realizzazione di un edificio.