Come usare l’aglio per trattare le infezioni alle orecchie COMMENTA  

Come usare l’aglio per trattare le infezioni alle orecchie COMMENTA  

Le infezioni alle orecchie sono un malanno estremamente comune, specie per i bambini. Il problema è che ai bambini non piace prendere le medicine e a molti genitori non piace somministrare farmaci ai loro bambini. Per i genitori che preferiscono una via naturale, l’aglio può essere una valida alternativa.


Aglio per il trattamento delle infezioni

Istruzioni

1 Usate l’aglio per trattare le infezioni alle orecchie e le otiti nei bambini piccoli. L’aglio contiene una sostanza chiamata allicina che ha proprietà antimicrobiche. Esso è stato utilizzato dalla medicina tradizionale da tempi antichissimi e la scienza moderna sostiene che effettivamente possieda delle proprietà antibatteriche, antifungine e antivirali.


2 Estraete l’olio da uno spicchio di aglio o comprate dell’olio essenziale di aglio. Fate scaldare l’olio fino a che è caldo e applicatelo nell’orecchio. Questo aiuta a trattare l’infezione e a diminuire il dolore.


3 Applicate l’olio di aglio caldo con un cotton fioc. Non mettete l’olio direttamente nell’orecchio, così da evitare di metterne troppo.

4 Utilizzate un integratore all’aglio per trattare l’infezione all’orecchio. Potete acquistare delle capsule liquide in farmacia. Fatele scaldare ponendole in acqua calda. Una volta che il liquido all’aglio in esse contenuto è caldo usate un ago per forare la capsula. Fate fuoriuscire da essa alcune gocce di liquido ponendole dentro all’orecchio.

L'articolo prosegue subito dopo


5 Usate l’aglio come parte di un piano medicinale preventivo. L’aglio può essere efficace per migliorare il sistema immunitario, quindi se preso regolarmente, potrebbe essere in grado di fermare un’infezione all’orecchio prima che inizi.

Leggi anche

drone
Guide

Come filmare con il drone

Alcuni piccoli accorgimenti per effettuare delle buone riprese con un drone. I teorici del linguaggio cinematografico sono un po' in crisi, dal momento che l'utilizzo di nuovi supporti di ripresa, Leggi tutto

Commenta per primo

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*