Come usare Refresh manuale batteria Tablet - Notizie.it

Come usare Refresh manuale batteria Tablet

News

Come usare Refresh manuale batteria Tablet

Vuoi fare durare più a lungo la batteria del tuo tablet o smartphone? Impedendo il controllo automatico di nuovi messaggi di posta elettronica e altri dati in background la vostra batteria si scaricherà più lentamente.
Questo suggerimento è particolarmente utile su un tablet che non si utilizza costantemente. Disattivando tutte le attività secondarie, è possibile tenere il vostro iPad (o un altro tablet) da parte e avere una batteria che si scarica molto più lentamente.
Perché si desidera fare questo
Il tuo tablet o smartphone utilizza meno energia della batteria quando è fermo lì, senza far nulla. Ma un tipico dispositivo mobile è in costante lavoro. Se si dispone di un account configurato per “recuperare”, è normale che esso si attivi per verificare la presenza di nuovi messaggi di posta elettronica, i contatti e gli eventi del calendario. Anche se non sono presenti, deve attivarsi e controllare, in ogni caso. Se in una giornata si hanno problemi di raggiungibilità con lo smartphone limitare il suo utilizzo – lasciare un iPad o un altro tablet sul tavolino così che la sua batteria si scarichi più lentamente possibile, in modo che non sarà morto quando si prende in mano – è una buona idea.
Su un iPad o iPhone
IOS di Apple controlla automaticamente i nuovi dati in una varietà di modi.

Se stai usando un account di Gmail o un qualsiasi account e-mail sul vostro iPhone o iPad, il dispositivo cerca costantemente di “recuperare” i nuovi dati dal server. Questo può essere un salasso per la batteria.
Per modificare queste impostazioni, aprire la schermata Impostazioni, cliccare su Posta, contatti, calendari, quindi selezionare l’opzione New Data Fetch. Assicurarsi che l’opzione Fetch sia impostata su “Manuale” per risparmiare la carica della batteria per gli account che utilizzano Fetch. Con Fetch in modalità manuale, le vostre e-mail, contatti, calendari e altri dati verranno controllati quando si apre l’applicazione e verificate manualmente.
Si può anche decidere di disabilitarlo per altri account.
A partire da iOS 7, le applicazioni sono in grado di controllare automaticamente i nuovi dati, anche quando non li state usando. “Background app di aggiornamento” indica che le applicazioni possono utilizzare la batteria in background. Per cambiare questa opzione, aprire la schermata Impostazioni, cliccare su generale, e quindi su Sfondo App Aggiorna.

Disattivare questa funzione per le applicazioni che non si desidera aggiornare automaticamente o disattivare a livello di sistema-background app. Queste applicazioni saranno in funzione per ottenere nuovi dati quando vengono aperte. Questo sistema è perfetto per un tablet che si usa di rado.

Si può anche prendere in considerazione la disattivazione delle notifiche. Le notifiche tipicamente introducono contenuti nel dispositivo, accendono il suo schermo, riproducono un suono e una vibrazione. È possibile quindi risparmiare la batteria disabilitando le notifiche non necessarie. Per controllare questa opzione utilizzare la schermata Notifiche in Impostazioni.
Su un Tablet Android o Smartphone
Android ha caratteristiche simili, anche se queste impostazioni si trovano in posti diversi. Su Android 5, è possibile aprire la schermata Impostazioni, cliccare su Account, premere il pulsante del menu e deselezionare dati Auto-sync per evitare che il dispositivo Android sia sincronizzato automaticamente con gli account Google (e altri account) in background. Se fate questo per esempio, non sarà possibile avere le notifiche e-mail da Gmail, ma è ancora possibile aprire l’applicazione Gmail per controllare i nuovi messaggi di posta elettronica manualmente.

Su Android 4, invece, è necessario aprire la schermata Impostazioni, cliccare su utilizzo dei dati, premere il pulsante del menu, e deselezionare Auto-sync dati. A seconda del telefono, la possibilità di impostare questa opzione può trovarsi in un posto diverso.

Android non ha un unico posto dove trovare le applicazioni che hanno il permesso di lavorare in background. Se un’applicazione sta sprecando energia della batteria in background, è necessario disinstallarla o aprire l’applicazione e modificare l’impostazione che impedisce di fare tutto quel lavoro in background – almeno finché non è collegato a una fonte di alimentazione. Avrai bisogno di fare questo per ogni applicazione singolarmente.
È possibile esaminare le statistiche della batteria del dispositivo Android per vedere quali applicazioni sono più importanti per il potere della batteria. Quindi individuare le applicazioni che lavorano in background e modificare le impostazioni per impedire loro di fare questo. Aprire l’applicazione Impostazioni e cliccare su Batteria per vedere questi dettagli.

Come su iOS, la disattivazione delle notifiche può aiutare nel risparmio della batteria.

Su Android 5, è possibile controllare le impostazioni di notifica. Aprire la schermata Impostazioni, cliccare su Suoni e notifiche, e quindi andare su notifiche App. Utilizzare le opzioni qui presenti per controllare le notifiche. Impostazioni più specifiche sul tipo esatto di notifiche che si desidera ricevere potrebbero essere disponibili all’interno di ogni singola applicazione. Su Android 4, invece, le impostazioni di notifica vengono gestite all’interno di ogni singola app. C’è ancora un modo per disattivare le notifiche. Basta premere a lungo una notifica e toccare Info App per iniziare, o alla schermata Apps in Impostazioni e farlo manualmente.

Le istruzioni di cui sopra sono per iOS di Apple e Android di Google, ma questo suggerimento vale per ogni singolo dispositivo mobile. A differenza dei computer portatili e PC, questi dispositivi passano la maggior parte del loro tempo a bassa potenza. Si attivano per andare a prendere nuovi dati e funzionano regolarmente.

La chiave per una lunga durata della batteria è mantenere il dispositivo in quello stato a basso consumo, per quanto possibile, limitando i tempi necessari per attivarsi a fare il lavoro. Anche se lo schermo del dispositivo è spento, esso può comunque attivarsi per verificare i nuovi dati e fare altri lavori in background.

Commenta per primo

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*


Leggi anche