Come usare un vaso navajo in una cerimonia nuziale

Matrimonio

Come usare un vaso navajo in una cerimonia nuziale


I vasi nuziali navajo, che hanno due beccucci che fuoriescono da un unico vaso, venivano usati nelle cerimonie nuziali in Messico e tra i nativi americani nel Sud-ovest degli Stati Uniti. I vasi sono reperibili in ogni forma e dimensione.

Istruzioni

1 Scegliete un vaso che si abbini ai colori e al tema del vostro matrimonio. Sono reperibili anche vasi tutti bianchi, che sono molto eleganti. Se la vostra cerimonia si terrà in una grande chiesa o sala, scegliete un vaso alto almeno 25 cm, in modo che gli invitati seduti nelle file di dietro riescano a vedere quello che state facendo.

2 Avvisate la persona che celebrerà il matrimonio, che avete intenzione di usare un vaso navajo. Spiegate il rituale e scegliete a che punto della cerimonia celebrarlo. Il rituale del vaso nuziale è in qualche modo simile all’accensione della candela dell’unità: questi rituali sono solitamente celebrati prima dello scambio delle promesse nuziali o prima che l’officiante vi dichiari marito e moglie, mentre il solista canta.

3 Riempite il vaso nuziale navajo di acqua e datelo alla damigella d’onore o a un altro invitato di mano ferma, perché lo porti all’altare.

4 Celebrate il rituale.

Lasciate che la persona che sta celebrando il matrimonio spieghi che il vaso navajo è un unico vaso con due beccucci, simbolo di due anime che traggono nutrimento spirituale da una singola fonte. La sposa beve da un beccuccio e poi passa il vaso allo sposo, che beve dall’altro. Allora lo sposo dovrebbe passare il vaso a una damigella o a un testimone, perché lo tenga per il resto della cerimonia.

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*


Leggi anche