Come utilizzare la caldaia in modo ecologico

Guide

Come utilizzare la caldaia in modo ecologico

Perché la caldaia non sia eccessivamente inquinante, oltre alla manutenzione e ai controlli periodici, è anche importante l’uso costante che se ne fa. Per legge, in casa la temperatura non deve superare i 20 gradi, con una tolleranza fino a 22. Ogni grado in più causa un aumento dei consumi del 6-7%, pari a circa 100 euro all’anno per il riscaldamento di una casa di circa 80 metri quadri, e accresce le emissioni di C02 di 200-300 kg all’anno.

Sempre per legge il territorio è diviso in fasce climatiche, con date e orari di accensione differenziati, il cui rispetto, oltre ad evitare sanzioni, permette di limitare consumi ed emissioni. Per esempio, a Milano (fascia E), l’accensione va dal 15 Ottobre al 15 Aprile per un massimo di 14 ore giornaliere (tra le 5 e le 23). A Cuneo, in fascia F, non ci sono limitazioni mentre a Catania (fascia B), l’accensione è di 8 ore giornaliere dal 1° Dicembre al 31 Marzo. La caldaia funziona bene quando brucia il combustibile in quantità limitata ma costante, mentre lo stress dell’alternarsi di accensione e spegnimento determina più consumi ed emissioni, il più delle volte colpa di forti differenze di temperatura tra una stanza e l’altra.

Si può ovviare applicando valvole termostatiche ai caloriferi, che regolano automaticamente l’afflusso di acqua calda in base alla temperatura scelta ed impostata su un’apposita manopola graduata. Se la caldaia è vecchia può essere più conveniente sostituirla con impianti più moderni e più efficienti che, peraltro, hanno anche un più sofisticato controllo del calore.

Metano e biometano sono combustibili più puliti di legna, benzina e gasolio. Le caldaie a condensazione sfruttano anche il calore latente del vapore acqueo contenuto nei tubi di scarico, consentendo anche un aumento del rendimento fino al 30%. I sistemi con pannelli radianti a bassa temperatura, a pavimento o a muro, riscaldano in maniera più uniforme e costante con minori consumi.

Commenta per primo

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*


Loading...