Come utilizzare l'iPhone per le chiamate in conferenza - Notizie.it

Come utilizzare l’iPhone per le chiamate in conferenza

iPhone

Come utilizzare l’iPhone per le chiamate in conferenza

iphone
iphone

L'iPhone è uno strumento rivoluzionario. Questo smartphone negli anni si è evoluto sempre di più. fino a diventare un sopporto utilissimo in qualsiasi ambito, anche lavorativo. Ecco come utilizzare l'iPhone per le chiamate in conferenza.

L’iPhone è un cellulare creato dalla Apple Corporation. Effettuare una chiamata in conferenza usando un iPhone, con le giuste informazioni e un po’ di pratica, è davvero facile e comodo. Con l’iPhone infatti si possono gestire in contemporanea fino a cinque telefonate diverse.

Storia dell’iPhone

Il primo iPhone viene lanciato sul mercato da Steve Jobs nel 2007, l’interfaccia era già quello che conosciamo oggi, con le icone tradizionali, ma era privo di alcune caratteristiche essenziali come l’App Store e la connettività 3G. Questi ultimi elementi vengono introdotti a partire dal 2008, con l’Iphone successivo: il 3G e poi il 3GS, appunto. Seguono iPhone 4, 4S, 5, 5C, 5S, 6, 6Plus, 6s, 6sPlus, SE, 7 e 7Plus. Nel tempo gli sviluppatori hanno dato vita a un’infinità di nuove App, i modelli di iPhone sono diventati sempre più veloci, dallo schermo più grande e dotati di funzionalità innovative.

Dal 2010 è stata introdotta la fotocamera frontale e da lì è stata costantemente sviluppata, arrivando ad una definizione altissima e perfino alla presenza di una doppia fotocamera. Negli ultimi modelli l’entrata per le cuffie è stata rimossa in ragione delle nuove AirPods. L’iPhone è diventato sempre più resistente e leggero e a tutto ciò consegue un design sempre più essenziale e moderno. Le statistiche dicono che i possessori di questo smatphone registrano livelli di soddisfazione tra i più alti nel settore.

iPhone 8 e iPhone 8Plus

Gli ultimi ritrovati di casa Apple sono l’iPhone 8 e l’iPhone 8Plus. L’evoluzione maggiore riguarda ancora una volta le fotocamere, il cui sensore posteriore è in grado di registrare video in 4K a 60FPS e permette di giocare con gli slow motion fino a 240FPS. Con la funzione “illuminazione ritratto” il nuovo iPhone permetterà di creare foto in primo piano d’autore. Sono stati inoltre migliorati gli speaker stereo e, infine, le tonalità dello schermo di adattano in autonomia in base alla luce dell’ambiente circostante.

Attenzione però: negli Stati Uniti è già uscito il nuovo iPhone X e presto arriverà in Italia, questo sarà la vera ultima frontiera per gli appassionati e i cultori di questo rivoluzionario device.

Ecco come fare chiamate in conferenza con l’iPhone

L’iPhone è un mezzo rivoluzionario, molto più che un semplice telefono. Per questo motivo è un utilissimo e pratico strumento anche di lavoro. Chiunque lavori in un’azienda sa quanto le conferenze siano all’ordine del giorno, ecco quindi che l’iPhone assiste i suoi clienti permettendo di unire, in una conference call, fino a cinque persone distanti tra di loro.

Istruzioni

  • Accendete il vostro iPhone ed effettuare la prima chiamata.
  • Premi il pulsante “Aggiungi chiamata” sullo schermo del telefono. La prima chiamata viene messa in attesa temporaneamente. Questo vi permette di parlare con la seconda linea privatamente prima che le chiamate vengono fuse in una chiamata in conferenza.
  • Chiamare gli altri partecipanti alla chiamata in conferenza utilizzando lo stesso processo.
  • Unire tutte le chiamate in un’unica chiamata in conferenza.

    Per fare ciò, selezionate “Unisci”. A questo punto, si può iniziare la chiamata in conferenza.

  • Eliminare una chiamata dalla conferenza. Toccare il tasto “Conferenza” e poi selezionare il simbolo del telefono rosso accanto alla persona che si desidera eliminare dalla chiamata. Scegliere “Fine chiamata”.
  • Parla uno-contro-uno con qualcuno alla conferenza. Selezionare il pulsante “Conferenza” e premere “Privato” accanto alla persona che si desidera parlare. Premere il pulsante “Unisci chiamata” per tornare alla conferenza.

Commenta per primo

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*


Leggi anche